sabato 21 settembre 2019 - Aggiornato alle 00:30
adraporte
StabiaChannel.it
adraporte
Sport

Santa Maria la Carità - Fenomeni in ascesa: la serie A della show dance impressa nel nome di Carpinelli


La giovane promessa sammaritana sul podio dei campionati nazionali della federazione italiana danza sportiva.

pavidas

Emozioni. Tripudio. Colori. Musica. Corpi che ballano a ritmo di show dance. Piccole stelle che hanno invaso gioiosamente il quartiere fieristico dell’Italian Exhibition Group, facendo brillare ancora una volta il nome di Santa Maria la Carità nel firmamento nazionale dei Campionati italiani di danza sportiva.

Gerardo Carpinelli, 15 anni: è lui il giovanissimo fenomeno in grande ascesa che ha lasciato un’impronta nella dodicesima edizione di “SPORTDANCE”, il più grande festival della danza sportiva in corso a Rimini dal 4 al 14 luglio, e che ha regalato al pubblico performance di alto livello coniugando la passione con la sua arte.
2° posto su 10 nell’assolo della categoria OVER 16 – CLASSE A, sulle note del brano di Simone Cristicchi, “Ti regalerò una rosa”. «Quando hanno pronunciato il mio nome, sono salito di corsa sul podio accompagnato da un’emozione fortissima, indescrivibile – asserisce con orgoglio il vice campione nazionale – ancora non ci credo perché ottenere un successo del genere in classe A, che è la classe superiore, ti dà belle consapevolezze e soprattutto la possibilità di partecipare alle internazionali».

La medaglia d’argento, però, non è il primo titolo che Gerardo mette in bacheca avendo iniziato a muovere i primi passi sin da piccolo: «Tutto è partito dalla mia insegnante di inglese e francese all’asilo, Francesca Nunziato, che nell’organizzare gli spettacoli a scuola ha saputo trasmettermi l’amore per la danza – continua il giovane sammaritano - Se oggi sono arrivato ad un certo livello è tutto merito suo. Se non l’avessi incontrata, probabilmente, farei tutt’altro ed invece già qualche anno fa ho iniziato a gareggiare in classe C. Inizialmente, è stato un po’ per gioco, per provare, non sapendo a cosa andavo incontro, ma il primo posto ottenuto nel duo e il sesto nel singolo mi fecero capire che questa poteva essere la mia strada. Ho, così, iniziato a lavorare seriamente insieme a tutto il mio gruppo, passando in classe B e in classe A.


Ora ho l’opportunità di passare in classe AS partecipando alle internazionali. Sarebbe un traguardo fantastico per me perché in tal modo accederei all’ IDO e inizierei a confrontarmi con persone che provengono da diverse nazioni, che ti fanno toccare con mano che cosa è realmente la show dance spronando a dare il meglio delle mie potenzialità».

L’allievo dell’ASD Pathos rimarca, inoltre, quanto il nostro tende ad essere un paese calciofilo: «Purtroppo nella nostra realtà la danza sportiva non è tanto conosciuta e seguita come il calcio. La show dance è un mix di passi di danza classica, moderna e contemporanea in fusione con elementi di ginnastica artistica. È essenzialmente una disciplina che si basa sulle tecniche della danza accademica per questo la federazione ha scisso da essa la show dance Latin o free style in cui predominano i passi latini e tecniche sostanzialmente diverse – spiega il ragazzo prodigio – A Rimini ci sono dei mostri della danza e, spesso, mi soffermo ad osservarli per capire in cosa devo migliorare. Anche la federazione ci ha aiutato a migliorare tanto inculcandoci la cultura dell’andare avanti senza mollare perché se si ha talento bisogna battersi per farlo uscire».

Non solo assolo. Gerardo saluta Rimini portando a Santa Maria la Carità anche un 5° posto nel duo con Antonio D’Amora nella categoria OVER 16 – CLASSE A: «è stato un successo non da poco – afferma soddisfatto – perché Antonio ha solo 9 anni e ha affrontato ragazzi molto più grandi. Batterli ci ha fatto capire che siamo una coppia che può ancora crescere e fare grandi cose».
La piccola stella sammaritana, erede di una passione trasmessa dalla sua mamma, ha brillato nella manifestazione conquistando il 9° posto su 41 partecipanti nel ballo singolo della classe B, giudicato dagli occhi del maestro Garrison.

 

 



Santa Maria la Carità - Fenomeni in ascesa: la serie A della show dance impressa nel nome di Carpinelli

giovedì 11 luglio 2019 - 15:48 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Sport


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO