Spazio Scuola
shareCONDIVIDI

Personale ATA III fascia - il controverso caso dell’istituto Voltaire

Depennamento dalle graduatorie d’istituto di 3^ fascia – profili di collaboratore scolastico e cuoco

tempo di lettura: 5 min
10/04/2021 17:30:22

Nell’ambito del contenzioso A.T.A. III fascia, che ha visto coinvolti lavoratori esclusi dalle graduatorie del personale A.T.A. e, successivamente, licenziati, un doppio accoglimento giudiziario è giunto, rispettivamente, dai Tribunali di Pavia e di Venezia. Si fa riferimento alla posizione dei lavoratori, con “Diplomi di Qualifica Professionale Triennale di Operatore dei Servizi di Ristorazione (Settore Cucina)” conseguiti presso l’Istituto Paritario “Voltaire”, sito in Napoli.

Gli interessati avevano presentato domanda d’inserimento nella 3^ fascia delle graduatorie di circolo e d’istituto del personale ATA (triennio 2017/20) – per i profili interessati – indicando, quale titolo d’accesso, la qualifica professionale rilasciata dall’Istituto Voltaire. Costoro venivano individuati quali destinatari di proposte contrattuali a tempo determinato ed annuali, profilo Collaboratore Scolastico.

Ebbene, mesi dopo la scadenza dei contratti, i preposti Dirigenti scolastici - a seguito di verifiche dei titoli e delle dichiarazioni effettuate dai lavoratori - disponevano la rettifica dei punteggi ed il licenziamento, per ritenuta assenza dei titoli, non essendo rinvenibili le pergamene, idonee a dimostrare l’esistenza dei diplomi di qualifica professionale triennale di Operatore dei Servizi di Ristorazione - Settore Cucina (rilasciati dall’Istituto paritario Voltaire) e, dunque, il loro legittimo conseguimento.

A seguito del licenziamento, tutto il servizio precedentemente svolto era considerato come prestato “di fatto e non di diritto”, non essendo, in sostanza, riconosciuto alcun punteggio. I danneggiati, ritenendo d’aver titolo a permanere nelle graduatorie d’istituto di 3^ fascia, hanno impugnato – per il tramite dei legali stabiesi Aldo Esposito e Ciro Santonicola – i comminati provvedimenti di depennamento, innanzi ai Tribunali del Lavoro di Pavia e di Venezia, territorialmente competenti.

Nella ricostruzione fattuale predisposta nel testo del ricorso, i legali hanno evidenziato come tutta la documentazione dell’ormai cessato Istituto “Voltaire” sia stata trasferita presso l’Istituto Statale Ferraris di Napoli (dunque, nella disponibilità del Ministero), il quale, custodendo i registri relativi alle prove finali di qualifica, ha inoltrato - ai fini dei giudizi - copia conforme dei registri dell’esame di qualifica professionale, regolarmente sostenuti dai ricorrenti.

Per tali ragioni, avendo documentato l’effettivo superamento delle prove d’esame da parte degli interessati – come emerso dai registri prodotti dall’Istituto Ferraris, che custodisce i documenti dell’Istituto “Voltaire” – si è chiesto, ai Giudici aditi, l’emissione di pronunciamenti, utilizzabili ai fini dell’imminente aggiornamento delle graduatorie A.T.A. III fascia (triennio 2021/23).

La risposta giudiziaria, in termini di accoglimento, è giunta con recentissima sentenza del marzo 2021, resa dal Magistrato lombardo, dott.ssa Federica Ferrari.

Si riportano, di seguito, ampi estratti del pronunciamento, ritenuti essenziali:

“Pur in assenza della pergamena del diploma di qualifica deve ritenersi provato, alla luce della produzione del registro d’esame, che il ricorrente abbia superato l’esame e conseguito la qualifica indicata nella domanda d’inserimento nelle graduatorie.

Dunque, deve ritenersi provato che il ricorrente abbia conseguito il titolo e non può essere escluso ai sensi degli artt. 7 e 8 D.M. 640/2017 dalle Graduatorie d’Istituto per il profilo di collaboratore scolastico, né il servizio prestato in virtù dei contratti a termine deve essere valutato solo ai fini economici… P.Q.M. Il Giudice definitivamente pronunciando così provvede: in  accoglimento del ricorso, accerta il diritto del ricorrente al riconoscimento del punteggio di **** per profilo di Collaboratore scolastico, con conseguente condanna dell’amministrazione alla rettifica del punteggio; accerta l’illegittimità dell’annullamento ai fini giuridici del servizio prestato in virtù dei contratti stipulati negli anni 2018/19 e 2019/20; accerta l’illegittimità dell’esclusione/depennamento per il profilo di cuoco dalle graduatorie definitive d’Istituto di III fascia del personale ATA aa.ss. 2018/2021; condanna le Amministrazioni resistenti, ciascuna per quanto di propria competenza, a disporre il reinserimento del ricorrente nella III fascia della graduatoria in parola per il profilo di “Cuoco”; accerta l’illegittimità della risoluzione del contratto a tempo determinato prot. **** del **.**.2019 condanna il Ministero al pagamento delle retribuzioni dalla data di risoluzione del contratto alla scadenza del termine oltre interessi…”

Dello stesso tenore, l’ulteriore accoglimento giudiziario cautelare emesso, in data 08.04.2021 - entro poche ore dal deposito del ricorso - dal Giudice del lavoro di Venezia, dott.ssa Bortolaso Margherita.

Per rendere ancora più fluida la ricostruzione dei fatti, si riporta un video illustrativo, a cura degli Avv.ti stabiesi Aldo Esposito ed Erica Rega, sul caso Voltaire:

https://www.youtube.com/watch?v=hNx7H87lMFk&ab_channel=Scuolalex

Per info/preventivi sui RICORSI A TUTELA DEL PERSONALE ATA – CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI TITOLI/QUALIFICHE MATURATI PRESSO LA SCUOLA PARITARIA “VOLTAIRE”, s’inoltri unico WhatsApp scritto (no messaggi spezzettati in più momenti, altrimenti il sistema vi colloca in coda), o vocale di 1 minuto, al numero 366 18 28 489 (no telefonate).

È altresì attivo il numero fisso dello studio legale Esposito Santonicola 081 19 18 99 44, nelle seguenti fasce orarie:

–       Dalle 10,00 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30, ogni lunedì, mercoledì e venerdì;

–       Dalle 10,00 alle 12,30, ogni martedì e giovedì.

Video
play button

Castellammare - Affreschi trafugati restituiti al Parco Archeologico di Pompei. Tre alla Reggia

La riconsegna è avvenuta nel Museo Archeologico Libero D’Orsi. Gli interventi di Massimo OSANNA Direttore Generale dei Musei del Ministero della Cultura, Gabriel ZUCHTRIEGEL Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, del Generale di Brigata Roberto RICCARDI, di Laura PEDIO, Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Milano e del sindaco Gaetano CIMMINO.

1 ora fa
share
play button

Dialogo sui 24 CFU abilitanti all'insegnamento con il Giudicante messinese virtualmente competente

11 ore fa
share
play button

Juve Stabia - Verso il playoff col Palermo, le parole di mister Padalino

17/05/2021
share
play button

Castellammare - Legambiente e Forum dei Giovani ripuliscono l'arenile

16/05/2021
share
Tutti i video >
Spazio Scuola







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici