Politica & Lavoro
shareCONDIVIDI

Torre Annunziata - Arresti dopo omicidio Cerrato, le parole del sindaco Ascione:«Ringrazio la Procura, vicino alla famiglia»

Donnarumma (Lega): «Bene arresto presunti assassini Cerrato. Da oggi Torre annunziata è un posto più sicuro»

tempo di lettura: 2 min
23/04/2021 13:24:54

«Apprendo con enorme soddisfazione la notizia dell’arresto, da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, di quattro persone ritenute responsabili dell’omicidio del nostro concittadino Maurizio Cerrato, avvenuto lo scorso 19 aprile – afferma il sindaco Vincenzo Ascione -. A nome dell’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità cittadina, rivolgo il mio ringraziamento alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata e alle donne e gli uomini dell’Arma per il meticoloso e incessante lavoro svolto durante le indagini, grazie al quale è stato possibile assicurare alla giustizia in tempi brevissimi i responsabili dell’efferato omicidio. Rinnovo la mia assoluta vicinanza ai familiari, la cui esistenza è stata stravolta per sempre quella maledetta sera di quattro giorni fa. Sono conscio del fatto che nessun arresto o condanna, che mi auguro sia esemplare, potrà mai alleviare l’indicibile sofferenza causata dall’assurda morte del loro amatissimo Maurizio».

“Da oggi Torre Annunziata è un posto più sicuro. Esprimiamo soddisfazione per l’arresto dei presunti carnefici di Maurizio Cerrato, brutalmente assassinato per proteggere la figlia da criminali feroci. Adesso è il momento della soddisfazione che però contrasta con il senso di rabbia per l’accaduto. Una rabbia per un sistema camorristico incancrenito, che ancora nel 2021, indisturbato, continua la sua opera di decivilizzazione su una società che spesso ha paura di dire no all'illegalità e si prostra quindi anche a pagare il parcheggiatore abusivo o a far finta di non vedere, in un'omertà totale e dilagante (non li biasimo). E’ in questo raccapricciante scenario che le istituzioni si devono fare promotrici di segnali forti. Serve una riforma della giustizia, subito. Basta processi e percorsi giudiziari che durano anni e che comportano enormi spese, molte volte superflue, di denaro pubblico. Niente sconti per gli assassini e i criminali. Nessun indulto. Serve una pena veloce ed esemplare per assassini come questi, che funga da esempio a tutti gli altri criminali. Serve una condanna e una pena dura, sotto gli occhi di tutti, in modo che episodi come questo, inaccettabili, non si ripetano mai più”. Così in una nota la coordinatrice provinciale Napoli-Sud della Lega Tina Donnarumma.

Video
play button

Castellammare - Affreschi trafugati restituiti al Parco Archeologico di Pompei. Tre alla Reggia

La riconsegna è avvenuta nel Museo Archeologico Libero D’Orsi. Gli interventi di Massimo OSANNA Direttore Generale dei Musei del Ministero della Cultura, Gabriel ZUCHTRIEGEL Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, del Generale di Brigata Roberto RICCARDI, di Laura PEDIO, Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Milano e del sindaco Gaetano CIMMINO.

2 ore fa
share
play button

Dialogo sui 24 CFU abilitanti all'insegnamento con il Giudicante messinese virtualmente competente

11 ore fa
share
play button

Juve Stabia - Verso il playoff col Palermo, le parole di mister Padalino

17/05/2021
share
play button

Castellammare - Legambiente e Forum dei Giovani ripuliscono l'arenile

16/05/2021
share
Tutti i video >
Politica & Lavoro







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici