sabato 17 novembre 2018 - Aggiornato alle 07:09
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Politica & Lavoro

Torre Annunziata - Anche gli ex Metalfer occupano la stanza del sindaco, Ascione scrive a De Luca per il caso 'fiorieri'

Gli 84 dipendenti, espulsi dal ciclo produttivo per il fallimento dell'azienda, chiedono di essere ricollocati.

pavidas

Dopo il Cmo si fa sentire anche l'ex Matalfer, ed ecco che l'amministrazione comunale di Torre Annunziata è nuovamente sotto pressione per le difficoltà dei lavoratori oplontini.

Ieri i 'fiorieri' hanno occupato la stanza del sindaco Vincenzo Ascione nella sede comunale di via Provinciale Schiti per far sentire la propria voce. Una protesta per sollecitare anche la Regione Campania a prendere una decisione in merito al loro futuro occupazionale.

Come è risaputo, infatti, negli ex capannoni della Metalfer di via Terragneta, di proprietà dell'Ente di palazzo Santa Lucia dopo averli acquistati dalla società Tess in liquidazione, dovrebbe nascere un grande mercato di fiori e piante su un'area di circa 40 mila metri quadrati, trasferendosi così da Pompei. Ma il problema nasce proprio qui: gli 84 dipendenti, espulsi dal ciclo produttivo per il fallimento dell'azienda, chiedono di essere ricollocati all'interno della nuova realtà produttiva, così come era stato previsto nel bando di vendita del complesso industriale quando la Tess ne deteneva ancora la proprietà.




Sembra, invece, che nel bando di fitto sottoscritto tra il nuovo soggetto locatario (mercato dei fiori) e la Regione tale clausula non sia stata inserita. Il sindaco Vincenzo Ascione ha immediatamente inviato una nota al governatore Vincenzo De Luca e al prefetto Carmela Pagano per metterli al corrente del sit-in permanente di protesta dei lavoratori e per conoscere quali iniziative intendano assumere per garantire a tutti un futuro lavorativo, vista l'assenza di qualsiasi forma di sussidio a loro sostegno.

Al fianco dei lavoratori sono scesi in campo anche i sindacati Cgil, Cisl e Uil. "Chiediamo l'inserimento della clausola di salvaguardia occupazionale - scrivono i rappresentanti sindacali - che specifichi in modo chiaro le garanzie per il riassorbimento dei lavoratori ex Metalfer. L'elevata tensione sociale presente a Torre Annunziata richiede risposte concrete".



giovedì 8 novembre 2018 - 14:06 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese