sabato 17 agosto 2019 - Aggiornato alle 20:07
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Politica & Lavoro

Sorrento - Il bilancio del Sindaco Giuseppe Cuomo su turismo, viabilità e tutela dei cittadini


«Il nostro progetto è quello di una città altamente vivibile sia per i residenti che per i visitatori»

pavidas

Nel pieno della calura estiva, la città di Sorrento accoglie tantissimi turisti che passeggiano per le strade della città apprezzandone le bellezze paesaggistiche ed architettoniche. La Bandiera Blu come fiore all’occhiello dell’intera Penisola, e tante iniziative volte a migliorare la qualità di vita dei cittadini e dei visitatori. Il sindaco Giuseppe Cuomo traccia un interessante bilancio, partendo dalla riqualificazione di varie aree di interesse per arrivare fino al problema traffico, con code che si muovono con lentezza estenuante lungo l’unica via di collegamento verso la Costiera.

Corso Italia trasformato in zona a traffico limitato permanente, e Piazza Lauro che cambia look dopo i lavori di riqualificazione e la nuova fontana. In questo modo l’Amministrazione si propone di far vivere la città sia ai sorrentini che ai turisti, in forma diversa e più dinamica.

“L’obiettivo è quello di rendere Sorrento sempre più a misura di pedone. Si tratta di un percorso a tappe con partenza da Corso Italia ampliando poi tutta l’area del centro storico, fino alla riqualificazione di quelle zone che possono diventare pedonali con maggiore facilità, come ad esempio Piazza Lauro. Durante il prossimo inverno sarà il turno del tratto compreso tra Piazza Tasso e Piazza Lauro in modo da congiungere i due punti nevralgici, aspettando il collegamento con il porto che renderà realmente visibile l’intera area pedonale per tutto il centro storico della città”.

Per il secondo anno di fila Sorrento ha ottenuto la Bandiera Blu: un riconoscimento importante per la qualità dell’ambiente e delle spiagge. Quanto il premio può rivelarsi ulteriore volano nel mondo?

“Tutto questo fa parte del percorso di crescita della città negli ultimi anni. Va ricordato che il processo di cambiamento è iniziato quando la coscienza di noi amministratori e dei cittadini si è svegliata in occasione del Ferragosto 2015. Ci siamo resi conto che non investivamo abbastanza in depurazione e controllo della acque bianche e nere. Da allora c’è stato un progressivo miglioramento, fino al definitivo salto di qualità in seguito all’apertura del depuratore di Punta Gradelle. La costante attenzione per tali problematiche ha portato nuovamente all’assegnazione della Bandiera Blu, che è ulteriore riconoscimento per lo sviluppo della città”.

L’Amministrazione ha mostrato estrema attenzione verso i sorrentini, con la rivalutazione della spiaggia di San Francesco e della Regina Giovanna, che sa unire bellezze paesaggistiche ed architettoniche.




“Il nostro progetto è quello di una città altamente vivibile sia per il cittadino che per il turista. Riqualificare alcune zone per i residenti permettendogli di vivere la città in modo pieno, vuol dire creare un equilibrio che consente di approcciarci ai visitatori con la gioia di accudirli”.

In questo periodo Sorrento è schiava del problema traffico. Per ovviare a questa grana, l’Amministrazione ha iniziato a rispondere con l’istituzione del doppio senso sul cosiddetto Parco Tasso. Che risultati sta ottenendo, e sarà una soluzione temporanea o permanente?

“Il traffico è un problema reale che attanaglia Sorrento praticamente da sempre. Negli ultimi anni è cresciuto di pari passo con il trasformarsi del turismo, poiché le persone non arrivano più in pullman ma con macchine a noleggio o minivan. Questi ultimi si rivelano molto più nocivi dei grandi pullman, e le conseguenze sono ormai sotto gli occhi di tutti. Abbiamo pensato di alleggerire e rendere più funzionale la viabilità interna con il doppio senso di Parco Tasso che sarà permanente, mentre l’apertura di Via Marziale farà si che i grandi pullman non percorreranno più Parco Tasso, ma confluiranno verso il piazzale della stazione. Si tratta di piccoli accorgimenti non risolutivi, a differenza della riqualificazione dell'Eav Circumvesuviana, che meriterebbe il ritorno all’efficienza di una volta. A questo andrebbe affiancata una seria politica di circolazione e viabilità dell’intera Penisola Sorrentina”.

La Circumvesuviana appare in evidente declino, con i pendolari in perenne balia di ritardi e soppressioni. In che modo l’Amministrazione potrebbe farsi sentire per alleviare i disagi dei cittadini?

“Abbiamo sempre collaborato con la Circumvesuviana e continueremo a farlo. Non ci spieghiamo come sia stato possibile passare dal picco di efficienza a maggio, ai vecchi problemi che hanno creato enormi disagi a pendolari e turisti. Penso che bisogna insistere nel rinnovare il parco mezzi, assumendo personale per renderla nuovamente efficiente”.

Quali sono invece gli interventi previsti dall’Amministrazione nel corso dei mesi invernali?

“Sicuramente proseguiremo lungo la linea della riqualificazione di nuove zone della città. Nei prossimi mesi punteremo l’attenzione sulle zone alte, e poi sul tratto che va da Piazza Tasso a Piazza Lauro”.


martedì 13 agosto 2019 - 14:35 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA