giovedì 23 maggio 2019 - Aggiornato alle 16:10
dginformatica
StabiaChannel.it
dginformatica
Politica & Lavoro

Pompei - Ztl 'turistiche' flop, il Comune pensa all'introduzione dei dissuasori all'uscita dell'autostrada


Entrate dei pedaggi in calo a palazzo De Fusco: i bus eludono le vie a pagamento per stazionare fuori città. Al vaglio delle commissioni soluzioni alternative per evitare il 'raggiro'.

pavidas

La palese vocazione turistica della città mariana, da sempre meta di visitatori da tutto il mondo che ne apprezzano la bellezza storica e artistica, negli ultimi mesi fatica a produrre le entrate previste per le casse dell'Ente. E' il caso delle ztl introdotte appositamente per imporre un pedaggio agli autobus turistici che circolano per le vie del centro storico, i quali stanno finendo per fermarsi nella vicina periferia per evitare di pagare la tassa.

Le prime segnalazioni, inoltrate dell'ex consigliere comunale Giuseppe De Regno, risalgono addirittura a ottobre, quando alcuni mezzi pesanti furono trovati posteggiati nei parcheggi del vicino centro commerciale La Cartiera in occasione del grande afflusso per la Supplica. «Un vero e proprio disastro - disse al tempo il commissario di Centro Democratico -. Amitrano non è in grado di gestire la ztl, con i soldi dei bus si potrebbero pagare gli straordinari ai vigili urbani».

Attacchi frontali quelli diretti all'amministrazione comunale che hanno trovato un forte riscontro di verità nei rilevamenti effettuati in settimana dalla Terza Commissione consiliare, nel corso della quale il dirigente Piscino ha annunciato il calo degli introiti - relativamente alla tassa - per il 2019 dopo il boom registrato nel 2018.




Lo stratagemma è semplice: all'uscita dell'autostrada, invece di indirizzarsi direttamente verso Pompei, gli autisti prediligono il percorso 'indiretto', cioè quello verso altre città limitrofe. In questi casi, come detto, le agenzie turistiche che gestiscono i bus evitano il pagamento della tassa d'accesso. Tale situazione da un lato sta facendo arricchire i titolari di alcuni parcheggi privati siti ai confini di Pompei mentre si impoveriscono le casse del Comune.

Gli uffici tecnici, in questo senso, sono già all'opera migliori per limitare le scappatoie lasciate ai furbetti del ticket bus. Il comandante della polizia municipale Petrocelli ha annunciato un provvedimento che prevede l'installazione di dissuasori del traffico direttamente all'uscita del casello: una misura, questa, che non dovrebbe consentire agli autobus che entrano a Pompei di dirigersi verso quelli che sono già stati soprannominati i 'paradisi fiscali della sosta'.


sabato 20 aprile 2019 - 14:50 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese