sabato 22 settembre 2018 - Aggiornato alle 18:41
adraporte
StabiaChannel.it
adraporte
Politica & Lavoro

Castellammare - Viadotto San Marco, Beneduce: «Dall'Anas mai nessuna risposta puntuale»

«C'è voluta la tragedia di Genova per fra rientrare il Viadotto San Marco tra quelli a rischio».

pavidas

“Nei giorni del cordoglio e vicinanza ai familiari delle vittime della catastrofe di Genova, agli sfollati e all'intera comunità genovese, tornano gli interrogativi sulla sicurezza dei ponti e dei viadotti della nostra regione, la cui stabilità è messa a dura prova dall'usura nel tempo, dagli smottamenti sismici e dal dissesto idrogeologico causato dai cambiamenti climatici” – ad intervenire è Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia.

“In Campania l'unico sorvegliato speciale sembra essere il Viadotto Manna ad Ariano Irpino ma, purtroppo, non è l'unico a rischio stabilità. Ho chiesto a più riprese all'ANAS di chiarire il reale livello di rischio del Viadotto San Marco – arteria di collegamento tra Castellammare e Penisola Sorrentina - richiamando alle proprie responsabilità i capi dipartimento” – denuncia la consigliera. “Non ho mai ricevuto nessuna risposta puntuale ma, solo generiche assicurazioni dovute a verifiche tecniche effettuate. C'è voluta la tragedia di Genova per fra rientrare il Viadotto San Marco tra quelli a rischio.”

“Sappiamo bene che la Campania è tra le regioni più esposte a dissesto idrogeologico che insieme alla tenuta delle infrastrutture rappresenta una vera e propria emergenza”.


“La sicurezza del territorio, che comprende la tenuta di ponti, viadotti e strade, doveva essere una priorità per il Presidente De Luca – ma così non è stato. Mi aspetto, da questo momento in poi, che la giunta regionale si metta a lavoro per predisporre un piano straordinario di interventi- conclude la Beneduce - iniziando con il recupero di risorse economiche non utilizzate per mancanza di coordinamento tra le fonti di finanziamento".

Sulla stessa linea d'onda  il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli. “Dopo le terribili immagini della tragedia di Genova - dice - continuano ad arrivare segnalazioni relative al ponte che unisce il comune di Castellammare di Stabia con la statale Sorrentina. I cittadini sono allarmati e chiedono da tempo assicurazioni sulla stabilità della struttura. Sarebbe ora che qualcuno facesse chiarezza su questa vicenda che attende risposte da almeno due anni. Se non ci sono pericoli devono essere date rassicurazioni in modo pubblico ai cittadini, se invece non è così si intervenga subito. Chiederemo altresì che vengano censiti e monitorati tutti i ponti e i viadotti della Campania che dovranno avere un’anagrafe precisa, aggiornata e consultabile da tutti”.

news Dopo il crollo di Genova, tanta paura anche per il viadotto San Marco. Ma a settembre partono i lavori


Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro

giovedì 16 agosto 2018 - 12:52 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese