mercoledì 21 agosto 2019 - Aggiornato alle 12:12
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Politica & Lavoro

Castellammare - Sicurezza, l'opposizione replica a Scafarto: «Abusivi? Avrebbe fatto meglio a tacere»


Partito Democratico e Stabia L@b replicano all'assessore: «Fa tanta confusione sulle carenze della Municipale, la scorsa amministrazione assunse 11 vigili a tempo indeterminato».

pavidas

L'arrivo della bella stagione è coinciso a Castellammare con il fastidioso ritorno dei parcheggiatori abusivi sulle strade del lungomare e non solo. Una piaga atavica che è stata in campagna elettorale uno dei cavalli di battaglia dell'attuale sindaco Gaetano Cimmino. Le numerose segnalazioni pervenute nelle ultime ore hanno portato l'assessore alla Sicurezza Gianpaolo Scafarto ad esporsi in prima persona per annunciare drastiche contromisure per arginare l'annoso fenomeno. «Chi ci ha preceduto ha compiuto scelte scellerate sul personale - ha spiegato il maggiore dell'Arma -, ben 7 vigili sono stati spostati per mobilità interna dalle strade senza essere sostituiti. Provvederemo noi a nuove assunzioni, ma non accettiamo strumentalizzazioni politiche».

Non hanno tardato ad arrivare le critiche dell'opposizione, con in prima linea Pd e Stabia L@b a 'bacchettare' Scafarto: «E ci mancava la sua figura barbina - hanno fatto sapere i Dem -. Detto, fatto! Già mal lo sopportano in maggioranza, ieri si è voluto concedere cinque minuti di gloria calandosi nella parte del politico. Premesso che non è arte tua caro Scafarto voremmo ricordare qualche punto a te ed al tuo sindaco».

«Primo, gli stagionali sono sempre stati in ogni consiliatura sia essa di centro destra o sinistra sempre presi. Secondo, l'attuale sindaco, già vice sindaco, già capogruppo di maggioranza e di opposizione, già presidente del Consiglio, già sconfitto alle elezioni comunali, chiedeva nella scorsa legislatura l'intervento dell'esercito per reati per i quali le forze dell'ordine hanno sempre assicurato i criminali alla giustizia. Ora che gli episodi soprattutto di microcriminalità si susseguono l'esercito, gli interforze non li chiede più?».

Si passa poi nel merito della questione gestionale dei caschi bianchi, con l'analisi di quanto compiuto dalla precedente amministrazione: «Terzo, il numero risicato della polizia municipale non dipende da chi è in distacco ma da leggi nazionali, se siete più bravi assumete quanti vigili a tempo indeterminato siete in grado di fare, perché non lo fate? Per vincoli, gli stessi vincoli che avevano tutti gli amministratori che lo hanno proceduto e che però, a differenza sua, non incolpavano la città o passati amministratori delle proprie manifeste incapacità. Quarta ed ennesima gaffe, la passata amministrazione, dissesto vigente, in ogni atto relativo al fabbisogno del personale ha dato sempre priorità alla polizia municipale al punto che la intera graduatoria vigente di vincitori di concorso è stata esaurita per un numero complessivo di 11 assunzioni a tempo indeterminato oltre che nei periodi particolari come quello natalizio con assunzioni a tempo determinato».

«Scafarto, da tecnico, faccia colui che trova le soluzioni ai problemi e non il ricercatore di scuse che sanno di politica vecchia - concludono i democrat stabiesi -, quella di incolpare sempre i predecessori per tutto.


Anzi Scafarto faccia una bella cosa, raccogliamo un grido di allarme dei consiglieri di maggioranza, si faccia da parte. La sua opera in città è di una tale evanescenza da far rimpiangere il mitico assessore Mamone di datata memoria che non conosceva nemmeno le strade della città. Ma tutti il centro destra ce li fa questi regali?».

L'esponente consiliare di Stabia L@b Andrea Di Martino ha invece sottolineato la confusione che, a suo dire, Scafarto avrebbe palesato nel suo ragionamento: «L'assessore alla Legalità, innanzi alle scene di abuso e caos che si susseguono oramai per le strade della città, scarica ovviamente tutte le responsabilità sulle amministrazioni precedenti. Fin qua nulla di nuovo. Atteggiamento tipico di chi non ha soluzioni, ne senso di responsabilità. Però nel farlo fa tanta confusione sui dati. Dice che tutta la colpa di questo caos è che 7 agenti di polizia locale sono stati spostati in altri incarichi».

«È vero - prosegue il consigliere di opposizione -, ma si dimentica di aggiungere che erano 7 agenti con certificato di malattia professionale che non consentiva l'utilizzo in strada e che piuttosto che andare ad ingrossare gli uffici del comando vigili, furono distribuiti negli uffici, visto anche la grave carenza di organico generale. In questo modo si aprì lo spazio per assumere 7 nuovi agenti da collocare in strada. Cosa che nonostante il dissesto economico l'amministrazione precedente assunse veramente. Il primo anno 8 agenti a tempo indeterminato e il secondo altri 3 agenti sempre a tempo indeterminato, per un totale di 11 nuovi agenti collocati in questo momento tutti in strada che svolgono un lavoro egregio insieme a tutti gli altri membri del corpo. Sempre il primo anno e sempre in regime di dissesto economico, l'amministrazione precedente assunse a tempo determinato, altre unità per il periodo natalizio.

Poi l'attacco diretto, l'ennesimo, all'operato dell'attuale esecutivo: «Scafarto ci annuncia il brillante risultato di assumere 7 agenti a tempo determinato per la prossima estate. Dopo un anno di lamentele e scelte che creano spreco di risorse ed uomini, come il cosiddetto 'Pattuglione'. E soprattutto senza una reale programmazione degli interventi. Perché si può essere anche colti impreparati dall'arrivo della estate, ma dopo il primo weekend in cui la città sembrava in preda alla fuga da un terremoto. Un assessore, piuttosto che perdere tempo a fare video in cui non si propone nulla, potrebbe iniziare a riorganizzare il servizio affinché il caos non si ripeta - conclude Di Martino -. Ed allora sono curioso di capire quali iniziative ha intrapreso a tale scopo l'assessore Scafarto e gli ho inoltrato una interrogazione, a cui può, se vuole, rispondermi per iscritto a stretto giro».


martedì 11 giugno 2019 - 15:26 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO