domenica 21 ottobre 2018 - Aggiornato alle 15:50
adraporte
StabiaChannel.it
adraporte
Politica & Lavoro

Castellammare - Semaforo verde per un parcheggio interrato da 60 posti in via Regina Margherita

Il tutto smantellando l'ex fabbrica di legname e riqualificando la piazza con lo spostamento del marciapiede di via Salvatore Di Giacomo. Sopra una grande piazza aperta al pubblico.

pavidas

Due piccioni con una fava per l'amministrazione Cimmino, che nella giornata di oggi ha dato il via libera alla realizzazione di un parcheggio interrato da 60 posti nella zona di via Regina Margherita. Il tutto smantellando l'ex fabbrica di legname e riqualificando la piazza con lo spostamento del marciapiede di via Salvatore Di Giacomo.

Dietro il nulla osta degli uffici all'Urbanistica c'è tutta la soddisfazione dell'assessore al ramo Fulvio Calì. «Quando si fa del bene alla collettività in maniera così evidente c'è sempre da essere soddisfatti - ci spiega -. É un risultato che metterà d'accordo tutti, verrà bonificata un'area che era diventata un pericoloso ricettacolo di spazzatura, creeremo posti auto, miglioreremo la viabilità e ridaremo vita ad uno spazio oggi morto».

L'idea parte da lontano, con le prime manifestazioni d'interesse per il progetto pervenute a palazzo Farnese già ad inizio 2017. Alla fine dell'anno scorso l'Ente stabiese ha autorizzato la Francesco Imparato srl, società proprietaria dell'area,  a realizzare un parcheggio interrato: un'opera da 270 metri quadrati complessivi di superficie. Nei giorni scorsi, poi, è arrivata anche l'autorizzazione della Soprintendenza. L'aera sovrastante il parcehggio sarà data in concessione gratuita al Comune per una durerà 80 di anni a partire dal momento del collaudo.


Il tariffario per la sosta in pieno centro sarà di 2 euro all'ora e di 1800 euro per l'abbonamento annuale. «Contiamo di concludere l'opera entro 18/20 mesi, vorremmo aprire il parcheggio a inizio 2020. Tuttavia - ricorda cautamente Calì - quando c'è da abbattere e scavare (la profondità sarà di circa 7 metri, ndr) prima di edificare bisogna anche tenere conto di eventuali difficoltà in itinere. Resto comunque abbastanza ottimista per la tempistica». L'assessore ci svela anche un particolare retroscena: «All'inizio avevamo pensato ad un parcheggio a due piani, ma la ditta ha stabilito che non sarebbe stato conveniente dal punto di vista economico. A noi tutto sommato va bene così», conclude Calì.

Non potrebbe essere altrimenti, visto anche lo 'zero' alla voce spese delle casse comunali per il progetto. Se da un lato anche l'occhio vuole la sua parte, e senza dubbio la bonifica di una zona dismessa migliorerà Castellammare anche esteticamente, dall'altro la giunta guidata dal sindaco Gaetano Cimmino compie il primo significativo passo verso quei 2000 posti auto in più in città promessi in campagna elettorale. C'è da sperare che sia solo l'inizio.


Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro

giovedì 4 ottobre 2018 - 15:54 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese