domenica 13 ottobre 2019 - Aggiornato alle 17:34
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Politica & Lavoro

Castellammare - Parcheggiatori abusivi in città, il magistrato Russo si rivolge a Scafarto: «Mi spiega il senso del suo assessorato?»


Il magistrato stabiese, direttore della Scuola Superiore della Magistratura, non le manda a dire e attacca l'assessore alla sicurezza stabiese

pavidas

Parcheggiatori abusivi che invadono la città e nessuna forza di polizia in grado di contrastarli. E' tanta l'indignazione di Nicola Russo, magistrato di Castellammare e direttore della Scuola Superiore della Magistratura, che non le manda a dire e attacca pubblicamente su Facebook l'assessore alla Sicurezza Gianpaolo Scafarto. Il focus di Russo si concentra soprattutto sulla periferia nord stabiese, a ridosso del quartiere Cmi, dove decine di famiglie si recano in spiaggia nonostante l'ordinanza che vieta la balneazione. Lungo corso Alcide De Gasperi sono diversi i parcheggiatori abusivi che controllano il tratto di strada costringendo i bagnanti a pagarli prima di poter raggiungere la spiaggia.

«Stamattina mi sono recato verso la ex zona dei cantieri metallurgici di Castellammare di Stabia. Ho potuto assistere, impotente, al dominio del territorio e della viabilità da parte di uno stuolo di parcheggiatori abusivi che amministravano la sosta dei veicoli dei bagnanti assegnando loro gli spazi di strada pubblica lungo la quale parcheggiare. Parlo del tratto di strada lungo il quale sono collocate, nell'ordine, la compagnia carabinieri, il commissariato di polizia di stato e il comando della guardia di finanza - spiega Russo -.


Ovviamente, inutile a dirsi, non vi era nessuno di loro ad impedire che ciò accadesse. Coerentemente (perché non ricordo testimonianze di senso contrario e la mia diatriba ormai affonda nella notte dei tempi) non c'era nessuno della polizia municipale».

«Invece i posteggiatori erano ben presenti, chi seduto comodamente a bordo strada, chi più dinamicamente controllava il suo commercio a bordo di scooter. Chi, infine, si muoveva a piedi secondo tradizione.
Le auto erano tutte collocate in sosta vietata ed in maniera così fitta, quasi da rendere impossibile l'attraversamento da un margine all'altro della strada (un po' come si collocano gli scooter lungo via Roma in centro città). Domando, dunque, al maggiore Scafarto, assessore alla sicurezza: mi spiega il senso del suo assessorato e della funzione pubblica che le è stata delegata? In attesa di una cortese e convincente risposta, porgo i miei cordiali saluti» conclude il magistrato.



Castellammare - Parcheggiatori abusivi in città, il magistrato Russo si rivolge a Scafarto: «Mi spiega il senso del suo assessorato?»

domenica 7 luglio 2019 - 17:12 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO