martedì 17 ottobre 2017 - Aggiornato alle 18:27
adraporte
StabiaChannel.it
adra
Politica & Lavoro

Castellammare - Oiv nel caos, Gaetano Longobardi membro anche del Niv di Lusciano. Ma il bando prevedeva incompatibilità fra gli incarichi

Dopo le anomalie riscontrate a Buondonno, emergono questioni anche intorno alla figura di Longobardi, il quale tra l'altro ha esercitato lo stesso ruolo in passato anche in diversi altri Comuni, pur avendo conseguito la laurea magistrale nel 2015.

pavidas

L'Oiv è da rifare per due terzi. Dopo le anomalie riscontrate a Guglielmo Buondonno, anche il profilo dell'altro membro dell'Organismo Unico di Valutazione presieduto da Pasquale Granata non sarebbe conforme alle richieste del bando di assunzione. Gaetano Longobardi, infatti, dal 2016 è membro del Nucleo Indipendente di Valutazione del Comune di Lusciano, un incarico incompatibile con l'Oiv stabiese, in quanto al punto 5-h del bando si legge che i componenti dell'Oiv non devono essere componenti di altri Organismi Indipendenti di Valutazione o Nuclei di Valutazione. Si tratta, invero, di un'indicazione relativa esclusivamente al bando emanato dal Comune di Castellammare di Stabia, dato che la legge non prevede incompatibilità a prescindere tra i due incarichi, ma permane un vizio di forma. Se, infatti, il Comune ha previsto una deroga per l'assunzione di Longobardi, il bando avrebbe dovuto essere ripubblicato, per consentire ad eventuali membri del Nucleo di Valutazione di altre città di prendervi parte, qualora avessero deciso di rinunciarvi sulla base dei punti espressi nell'avviso pubblico. In ogni modo, intorno alla figura di Gaetano Longobardi emerge anche un'altra anomalia. L'attuale componente dell'Oiv ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Economiche soltanto nel 2015, requisito per far parte dei Nuclei e degli Organismi di Valutazione, deputati a svolgere in modo indipendente alcune importanti funzioni nel processo di misurazione e valutazione della performance. Proprio per queste ragioni, è stato costretto a dimettersi sia a Gragnano sia a Nola, pur avendo svolto tale funzione anche a Santa Maria la Carità, Quarto, San Giuseppe Vesuviano, Crispano ed ora a Lusciano e Castellammare di Stabia.


Gaetano Longobardi, in prima istanza, era stato persino nominato presidente, ma la sua nomina fu stoppata in quanro risultava iscritto nella fascia professionale 2, sebbene la funzione di presidente potesse essere assolta solo dagli iscritti alla fascia professionale 3. Nel suo caso, si è ovviato “declassandolo” a semplice membro dell'Organismo Indipendente. Lo stop invece scattò per Costantino Aitra, che presentò la domanda di iscrizione solo il 2 marzo 2017, oltre dunque la data di pubblicazione del bando, motivo per cui fu escluso dal collegio. Il sindaco decise pertanto di pubblicare un nuovo avviso che avrebbe riguardato soltanto la nomina del presidente e la scelta ricadde su Pasquale Granata. Una delibera dell'Anac, risalente al 2013, e confermata dal Ministero della Funzione Pubblica, inoltre, richiedeva che nella nomina dei componenti dell'Oiv fosse rispettato l'equilibrio di genere, al netto di eccezioni adeguatamente motivate. Ma il sindaco aveva già indicato tre uomini, sebbene siano giunte domande anche da parte di candidate di genere femminile. «Nessun requisito o titolo era posseduto dalle candidate in via del tutto prevalente e tanto da determinare inevitabilmente l'affidamento dell'incarico rispetto ai colleghi uomini» sottolineò in una nota Pannullo, motivando l'esclusione delle donne con la loro presunta inadeguatezza a ricoprire tale incarico al posto di uno degli uomini indicati. Eppure ora il sindaco, dando per scontata la revoca dell'incarico a Buondonno e la verifica sul profilo di Longobardi, si ritrova costretto a ricostruire quasi per intero l'impianto dell'Oiv, giunto dunque alla sua terza rivisitazione.


giovedì 12 ottobre 2017 - 15:26 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO