Politica & Lavoro
shareCONDIVIDI

Castellammare - Il Movimento 5 Stelle premiato per le idee di 'sinistra': solo il centrodestra regge l'urto

Il Pd fa registrare nella Stalingrado del Sud tre punti in meno rispetto al dato nazionale. Fratelli d’Italia spicca il volo, mentre la Lega affonda. Forza Italia al 13%, mentre il Terzo Polo non riesce a fare breccia.

tempo di lettura: 2 min
di red
27/09/2022 13:30:30

Il Reddito di cittadinanza e la politica progressista trainano il Movimento 5 Stelle verso l’en plein in provincia di Napoli. E sono ben sette i candidati grillini che hanno prevalso nei collegi uninominali partenopei, blindando la propria posizione alla Camera. Un risultato sorprendente solo in parte, dal momento che è proprio nell’area metropolitana di Napoli che il numero elevato di percettori del Reddito di cittadinanza è riuscito a fare la differenza. Una nota di merito per l’ex premier Conte, che ha saputo conquistarsi la leadership del Movimento 5 Stelle facendo leva su una politica molto più di “sinistra” rispetto a chi è sceso in campo col vessillo democratico e progressista. Ed è infatti il serbatoio di centrosinistra quello più penalizzato dall’exploit grillino, dal momento che il Pd a Castellammare di Stabia, la celebre Stalingrado del Sud, si è fermato appena al 16%, tre punti percentuali al di sotto rispetto al riscontro nazionale, mentre l’alleanza Sinistra-Verdi (seppur trainata dal candidato di bandiera Sandro Ruotolo) non ha superato in città neanche lo sbarramento del 3%. Un segnale evidente, quello espresso dallo storico elettorato di sinistra, che ha scelto di premiare piuttosto i grillini, capaci di raggiungere un perentorio 39% che ha dato ulteriore spinta allo stabiese Gaetano Amato per la sua elezione in Parlamento. Un rappresentante del territorio, dunque, come al territorio appartiene anche Annarita Patriarca, trainata dall’exploit di Fratelli d’Italia, giunta fino all’11% a Castellammare, e dall’ottima performance di Forza Italia, che si conferma solida con il suo 13% sul territorio stabiese, cinque punti percentuali al di sopra rispetto alla media nazionale. Sprofonda invece la Lega, che si ferma al di sotto del 4%. E in tal caso si evince come il travaso di voti nella destra abbia portato numerosi elettori del Carroccio ad optare per il partito della Meloni, mentre Forza Italia ha tenuto in piedi la sua componente storica nonostante l’uscita di scena di Antonio Pentangelo e dei Cesaro. Da registrare, infine, il risultato piuttosto deludente del Terzo Polo, che in penisola sorrentina ha spiccato il volo mentre a Castellammare non è andato oltre il 5,7%, due punti in meno rispetto al risultato elettorale nazionale.

Video
play button

Castellammare - Vozza su Savorito, Centro Antico e prossime elezioni

L'ex sindaco parla delle criticità del progetto di rigenerazione del Savorito e del rilancio del Centro Antico. Quindi una riflessione sulle prossime elezioni amministrative.

24/02/2024
share
play button

Monopoli - Juve Stabia. Conferenza stampa di mister Guido Pagliuca

10/02/2024
share
play button

Castellammare - Gli errori del passato, le sfide del futuro. «Ci vuole competenza»

10/02/2024
share
play button

Castellammare - Non sceglierò Barabba, Nicola Corrado racconta il suo libro

27/01/2024
share
Tutti i video >
Politica & Lavoro







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici