lunedì 22 aprile 2019 - Aggiornato alle 10:50
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Politica & Lavoro

Castellammare - Fincantieri, Nastelli: «Ora riammodernare le infrastrutture»


Il consigliere regionale Alfono Longobardi: «Deve partire una nuova era per la nostra cantieristica, la sua tutela e valorizzazione».

pavidas

Al consiglio regionale di questa mattina erano presenti anche i consiglieri comunali di minoranza Francesco Iovino del Partito Democratico e Giovanni Nastelli di Uniti per Stabia. Quest'ultimo ha così commentato: «Ora il tempo dei singoli incontri con le parti in causa è terminato, urge aprire un tavolo tecnico con tutti i soggetti interessati per individuare le strategie da mettere in campo per il rilancio di Fincantieri e insieme attivate un accordo di sviluppo che difenda e rilanci i livelli occupazionali e permette con investimenti privati e pubblici di riammodernare le infrastrutture per consentire la costruzioni di navi intere di medie e grandi dimensioni. Il tempo stringe, il piano industriale è alle porte e il tutto deve avvenire in tempi rapidi per far si che il.nostro stabilimento sia protagonista nel.futuro roseo di Fincantieri».

Il Consigliere Regionale della Campania, Alfonso Longobardi, Vicepresidente della Commissione Bilancio, intervenuto in aula per la seduta monotematica su Fincantieri e Castellammare di Stabia, ha tenuto a precisare. «E’ ora di realizzare e concretizzare finalmente un Patto per Castellammare di Stabia e la Fincantieri.


È un impegno doveroso che va assunto come Consiglio Regionale della Campania che oggi ha tenuto una seduta consiliare molto importante. È  fondamentale che tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione assicurino il massimo sforzo per offrire una reale prospettiva sul futuro dei cantieri stabiesi e per lo sviluppo sano e duraturo del nostro territorio. I lavoratori e i cittadini non chiedono assistenzialismo ma prospettive, programmazione, investimenti. Bisogna fare in modo che a Castellammare di Stabia non solo arrivino altre commesse ma si possano costruire navi complete e non solo parti o porzioni di esse. Per questo ritengo indispensabile un nuovo patto per Castellammare di Stabia, che oltre i pregiudizi e senza posizioni di parte coinvolga tutti. Dobbiamo lavorare insieme, nel solo ed esclusivo interesse della Città e del territorio. I cantieri navali di Stabia sono la storia della cantieristica italiana, da sempre orgoglio e vanto della Città e della Campania tutta. Per questa ragione da oggi con la seduta del Consiglio Regionale della Campania deve partire una nuova era per la nostra cantieristica, la sua tutela e valorizzazione».


martedì 16 aprile 2019 - 17:42 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese