giovedì 21 febbraio 2019 - Aggiornato alle 08:30
dginformatica
StabiaChannel.it
dginformatica
Politica & Lavoro

Castellammare - Comune, uffici lumaca. «Solo alcune pratiche edilizie subiscono delle accelerate. Chissà perchè?»


Duro attacco dei consiglieri di minoranza all’indirizzo del primo cittadino Gaetano Cimmino.

pavidas

«Tra i lunghi elenchi di un'Amministrazione fallimentare, lascia perplessi l'agire di un Sindaco, per giunta ingegnere, che sta trascinando alla deriva gli uffici tecnici». Parte così il duro attacco dei consiglieri di minoranza all’indirizzo del primo cittadino Gaetano Cimmino.

«Sono oramai trascorsi più di 6 mesi dal blocco totale delle attività tecniche – sottolineano - Il settore urbanistica è fermo, nulla si muove, tutto tace. I tempi per analizzare ogni tipo di pratica edilizia sono divenuti "biblici". Ogni settore ha il personale ridotto al minimo, ovvero appena sufficiente per un comune di 10.000 abitanti. Tra pensionamenti annunciati e le recenti adesioni alla "quota cento", da qui a giugno resteranno solo quattro amici in giro per gli uffici, a questo aggiungiamo anche la scarsa o mancante informatizzazione dei processi e il quadro è completo». Ed in effetti, l’intera macchina comunale appare lenta, colpa anche dei pensionamenti e di una riorganizzazione annunciata e non ancora partita. Nonostante questo, in altri uffici si trova il tempo anche per fare del lavoro straordinario.

«Il Sindaco continua con annunci farlocchi – prosegue l’opposizione - Avvia fantomatici concorsi per assunzioni che richiederanno garanzie economiche e tempi lunghissimi; non riesce a trovare un dirigente all'urbanistica in possesso di requisiti che soddisfino e garantiscano gli uomini della sua maggioranza; avvia in grave ritardo il DOS ; è completamente assente per il fondamentale Piano Urbanistico Comunale».




Ma come sempre ci sono le eccezioni. «Stranamente solo alcune pratiche edilizie assumono le caratteristiche del compianto velocista Mennea. Chissà perché? Chissà per chi?» è l’interrogativo accusatorio dei nove consiglieri di minoranza.

«A questi dati orripilanti, aggiungiamo che l'ufficio protocollo lavora con una sola unità addetta al registro dei protocolli, con la conseguenza di interminabili file per consegnare anche un semplice atto. E poi? Una pratica per essere protocollata ha un tempo che varia dai 2 ai 3 giorni sempre che il software funzioni. Poi? Per essere portata negli uffici impiega circa una settimana, prima di terminare la corsa sulla "intasata" scrivania dell'ing. Miranda che da mesi e mesi non firma nulla.....pardon....firma solo alcuni atti alla "Mennea"».

«L’immobilismo regna sovrano anche nelle commissioni – concludono - La Commissione comunale per il Paesaggio non viene convocata, anzi la si convoca la sera e si disdice la mattina successiva. Insomma l'edilizia è ferma....anzi no: costringe i tecnici a restare chiusi nei propri studi professionali sino alle ore 22.30 per conferire i rifiuti come da nuovo regolamento. Che pena....».


giovedì 14 febbraio 2019 - 10:03 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese