lunedì 22 aprile 2019 - Aggiornato alle 10:50
adraporte
StabiaChannel.it
adraporte
Politica & Lavoro

Castellammare - Caos rifiuti, la maggioranza contro il consigliere Di Martino: «Le sue sono parole gravissime»


Di Martino attacca: «Perchè non ripassano anche le denunce che ho fatto in campagna elettorale? Ad alcuni di loro potrebbe tornare utile»

pavidas

«Parole gravi, gravissime, quelle pronunciate ieri dal consigliere comunale Andrea Di Martino in riferimento alla gestione del servizio rifiuti durante la precedente amministrazione. Se un ex vicesindaco riferisce che “proprio sulle assunzioni si è consumata la sua esperienza” nell’estate 2017, vuol dire che lui stesso conosce storie e fatti che potrebbero tornare utili per ricostruire il quadro relativo alla vicenda, attualmente oggetto di indagine, della gestione della raccolta differenziata a Castellammare». A dirlo è la maggioranza Gaetano Cimmino che risponde al consigliere comunale Andrea Di Martino dopo la polemica con l'assessore Gianpaolo Scafarto in merito alla questione rifiuti.

«Aveva ragione, dunque, il sindaco Cimmino a denunciare, quando era all’opposizione, le dinamiche tutt’altro che chiare e trasparenti in merito alle assunzioni di dipendenti stagionali nella nettezza urbana - continuano -. Sono forse questi gli “affari loro” a cui alludeva Andrea Di Martino, quando in occasione della chiusura della sua campagna elettorale (come documentato nel video sottostante) spiegava alla platea i motivi per cui aveva “mandato a casa” l’ex sindaco Pannullo? Ora siamo noi a volerci vedere chiaro in questa storia. E siamo lieti che Di Martino abbia iniziato a vuotare il sacco, così come ci rincuora sapere che all’epoca dei fatti si è recato in Procura per maggiore chiarezza sulla questione delle assunzioni».

«Adesso però è arrivato il momento che Di Martino spieghi pubblicamente ai cittadini quali sono gli “affari loro” a cui alludeva, qual è il motivo per cui ha dato le dimissioni da vicesindaco, qual è il motivo per cui ha contribuito a mandare a casa Pannullo.


È doveroso che gli stabiesi sappiano cosa stava accadendo a Palazzo Farnese in quel periodo, cosa ha indotto il vicesindaco ad andare via, quali modalità venivano attuate per le assunzioni degli stagionali nella ditta della nettezza urbana durante la precedente amministrazione. Saremo ben lieti di ascoltarlo anche noi, perché in questo modo potrà contribuire pure lui all’attività di pulizia e trasparenza che sin dal nostro insediamento stiamo mettendo in campo» concludono.

Il botta e risposta continua con Andrea Di Martino che spiega: «Noto con piacere che la lista dei fedelissimi di Cimmino sta visionando con attenzione i video da me postati sulla mia Moleskine. Mi fa piacere così avranno la possibilità di arricchire il loro lessico così da rendere meno noiosi e monocordi i prossimi consigli. Dovevano essere davvero distratti nei mesi scorsi questi consiglieri, perché io non ho mai risparmiato nulla, tutti i miei atti sono stati sempre pubblici e con tanto di nomi e cognomi. A tal proposito consiglio loro di dare anche una ripassatina ai post sulle denunce che ho fatto in campagna elettorale alle forze dell'ordine. Perché ad alcuni di loro potrebbe tornare utile».


lunedì 15 aprile 2019 - 14:21 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese