lunedì 20 novembre 2017 - Aggiornato alle 11:59
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Politica & Lavoro

Castellammare - Al via il cantiere per la manutenzione di via Quisisana. Dello Joio: «Passi avanti insieme alla Regione Campania»

«Avremo 10 lavoratori della SMA Campania impegnati quotidianamente nell’opera di pulizia e manutenzione della strada che conduce al Faito per un'attività che durerà circa 6 mesi».

pavidas

«Dopo lo stanziamento di 70mila euro per la messa in sicurezza della strada provinciale 269 di Vico Equense e i 10mila euro per la prevenzione del rischio idrogeologico sul Monte Pendolo, la Regione Campania è pronta a realizzare un’accurata opera di manutenzione di via Quisisana, sul versante stabiese del Monte Faito, a seguito del tavolo tecnico che nel mese scorso ha avuto luogo nella sede dell’Ente Parco con i tecnici della SMA Campania». Lo fa sapere il presidente dell’Ente Parco Regionale dei monti Lattari, Tristano Dello Joio, che aggiunge: «Lunedì 23 ottobre la SMA Campania avvierà il cantiere lungo il percorso di 13 km che collega Castellammare di Stabia al Monte Faito, a partire dal Viale degli Ippocastani, confine stabiese dell’Ente Parco Regionale dei Monti Lattari. Si tratta di una serie di interventi urgenti da eseguire nel breve e medio periodo, a seguito del tavolo tecnico che nel mese scorso ha avuto luogo nella sede dell’Ente Parco con i tecnici della SMA Campania.


- spiega Dello Joio - Esprimiamo dunque gratitudine alla Regione Campania per aver prontamente accolto le nostre istanze. Avremo 10 lavoratori della SMA Campania impegnati quotidianamente nell’opera di pulizia e manutenzione della strada che conduce al Faito per un'attività che durerà circa 6 mesi». Gli interventi consisteranno nella pulizia dei cigli stradali, delle cunette, delle zanelle e dei fossi di guardia esistenti, con asportazione di terra, arbusti e piante di basso fusto. Prevista anche l’applicazione di una palizzata di contenimento mediante paletti di castagno e l’abbattimento, la sramatura e l’allestimento di materiale legnoso di alto fusto, comprensivo di accatastamento ordinato del materiale di risulta. In tal modo, sarà ridotta la capacità di innesco e di propagazione degli incendi e saranno migliorate la fruibilità e l’estetica del luogo.


domenica 22 ottobre 2017 - 14:25 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO