Dal Mondo
shareCONDIVIDI

Ucraina: Mosca, attacco con un drone di Kiev nella regione russa di Kursk

'La Russia non rinuncerà controllo sito Zaporizhzhia'

tempo di lettura: 4 min
di ansa
06/12/2022 08:38:34

Un drone ha attaccato un aeroporto nella regione russa di Kursk, al confine con l'Ucraina, ha annunciato il suo governatore dopo che ieri Mosca ha accusato Kiev di aver colpito due delle sue basi aeree con i droni. A causa di un "attacco di droni nell'area dell'aeroporto di Kursk, un serbatoio di stoccaggio del petrolio ha preso fuoco. Non ci sono state vittime", ha detto Roman Starovoyt sui social media.

La Russia non rinuncerà al controllo della centrale nucleare di Zaporizhzhia per creare una zona di sicurezza nucleare: lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, come riporta il Kyiv Independent. "Il ritiro della Russia dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia o il trasferimento del controllo su di essa a qualche 'terza parte' è fuori discussione", ha affermato ieri Zakharova. Il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Rafael Grossi, si era augurato il due dicembre scorso di raggiungere un accordo con la Russia e l'Ucraina entro la fine dell'anno sulla protezione della centrale attualmente occupata dalle truppe di Mosca. In precedenza, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, aveva smentito quanto affermato da fonti ucraine secondo le quali le truppe russe intendevano ritirarsi dalla centrale.

La Russia ha lanciato ieri sul territorio ucraino missili del tipo Kh-101, Kh-555, Kh-22, Kh-59, Kh-31P e Kalibr nel corso di 17 raid aerei: lo ha reso noto questa mattina lo Stato Maggiore delle forze armate ucraine nel suo rapporto quotidiano ricordando - come già era emerso ieri - che nel complesso i missili erano 70, di cui più di 60 sono stati abbattuti dalle forze di Kiev. Lo riporta Unian. Ieri "il nemico ha lanciato un massiccio attacco missilistico contro infrastrutture critiche e civili in Ucraina - si legge nel rapporto -. Sono stati colpiti edifici residenziali e infrastrutture critiche a Vinnitsa, Kiev, Mykolaiv, Odessa e altre regioni del nostro Stato". Le forze russe hanno effettuato ieri anche 38 attacchi con sistemi a lancio multiplo. Secondo lo Stato Maggiore, inoltre, permane la minaccia di ulteriori attacchi missilistici russi alle strutture del sistema energetico e alle infrastrutture critiche in tutta l'Ucraina.

PUTIN IN CRIMEA - Il presidente russo Vladimir Putin ha visitato  il ponte che collega la Crimea con il territorio della Federazione, colpito da un attentato nell'ottobre scorso. Il presidente ha attraversato il ponte, che è stato riparato, e ha parlato con alcuni degli operai che vi stanno lavorando, riferisce l'agenzia Tas Putin ha guidato personalmente l'auto con la quale ha attraversato il ponte, accompagnato dal vice primo ministro Marat Khusnullin, che gli ha fatto un rapporto sui lavori di riparazione. In un video trasmesso dalla televisione Rossiya-24, si sente il presidente dire: "Stiamo percorrendo il ponte sul lato destro. Il lato sinistro, come ho capito, è a posto, ma ha bisogno di essere completato. Ha sofferto più o meno gli stessi danni, è necessario portarlo in condizioni ottimali". L'attentato è avvenuto l'8 ottobre scorso, quando un camion bomba è esploso uccidendo quattro persone e facendo crollare due arcate della parte del ponte riservato al traffico degli autoveicoli. Secondo i servizi di sicurezza interni russi, Fsb, l'attacco è stato ideato dai servizi d'intelligence militari ucraini, guidati da Kirill Budanov.

La Russia secondo Putin può contare su "un enorme esercito" di volontari civili, composto da 21 milioni di persone. Putin ha parlato dei quei civili che prestano servizio per aiutare la parte di popolazione più bisognosa. "E' difficile - ha detto il presidente - trovare parole per coloro che altruisticamente, seguendo i loro cuori, aiutano le persone gravemente malate, partecipano all'organizzazione di eventi sportivi, aiutano a mantenere l'ordine, si prendono cura della natura e dedicano una parte significativa delle loro vite agli altri, a coloro che hanno bisogno di questo aiuto". Questi volontari in Russia sono 21 milioni, vale a dire oltre il 15% della popolazione, ha aggiunto Putin, definendoli "un esercito, un immenso esercito".

Intanto il Wall Street Journal afferma che gli Stati Uniti hanno segretamente modificato i lanciarazzi Himars che hanno consegnato all'Ucraina in modo che non potessero essere usati per missili a lungo raggio in grado di colpire la Russia. Il giornale cita alcune fonti dell'amministrazione, secondo le quali la modifica è stata una precauzione necessaria per ridurre il rischio di una guerra più ampia con la Russia.

Video
play button

Castellammare - A Moscarella sequestrata una pistola gettata da una finestra

Operazione della Guardia di Finanza che sequestra anche 200 grammi di stupefacenti. Perquisizioni in diverse abitazioni.

24/01/2023
share
play button

Castellammare - 'Difendiamo e rilanciamo la nostra città', l'appello ai cittadini per animare un dib

21/01/2023
share
play button

Castellammare - Varato il troncone della Explora II

20/01/2023
share
play button

Castellammare - San Catello, il Santo Patrono ritorna in Fincantieri e al Centro Antico

19/01/2023
share
Tutti i video >


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici