Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Juve Stabia - L'ex Nazzareno Tarantino: «A Castellammare ricordi indelebili»

Ospite a Passione Gialloblù, l'ex centrocampista delle vespe parla del suo passato ed analizza il momento della sua ex squadra.

tempo di lettura: 3 min
di Aurora Levati
17/02/2021 14:43:22

Lunedì sera è stato ospite di "Passione Gialloblù" l'ex Nazzareno Tarantino. Con lui abbiamo rivissuto alcuni momenti delle sue tre stagioni trascorse qui a Castellammare di Stabia.  Abbiamo iniziato la chiacchierata commentando il momento della squadra. «La stagione della Juve Stabia è stata fatta di alti e bassi, come è normale che sia. Ho visto che c'è stata una rivoluzione sia a livello societario che tecnico durante il mercato di Gennaio. Nelle ultime partite sono riusciti però a conquistare risultati importanti sia per il morale che per la classifica. E questa è la strada su cui bisogna continuare a lavorare.»

Poi, abbiamo fatto un tuffo nel passato. «I tre anni a Castellammare? Sono ricordi indelebili. Oltre a essere state tre belle stagioni a livello personale, sono state tre stagioni belle ricche di soddisfazioni sia a livello di squadra che societario. Sono stato tra i protagonisti della doppia promozione dalla C1 alla Serie B. Per un calciatore sono grosse soddisfazioni.» «Cosa mi ha spinto a scendere di categoria per venire alla Juve Stabia? Massimo Rastelli. Ci avevo giocato insieme alla Lucchese. Conoscevo l'uomo e il giocatore. Poi, conoscevo anche il secondo, con cui avevo giocato a Cava. Non si può dire di no quando hai una società e un tecnico che ti vuole.»

«Uno dei momenti che porto maggiormente nel cuore è il gol con il Modena in Serie B. Lo ho salvato anche sull'Ipad e, ogni tanto, me lo riguardo perché è sempre bello vedere ciò che si è fatto negli anni passati (ride, ndr). Il rigore a Benevento? Mi sono preso una grande responsabilità. Ma, nelle settimane prima, Corona ne aveva sbagliati due/tre di fila. E, durante gli allenamenti, Braglia aveva detto proprio a Giorgio:" Se capitasse un rigore, lo tira Tarantino".  ». «Mi sono sempre garbate le sfide. Non era facile sostituire un giocatore importante, come Garbarelli. Ma, per fortuna, ci sono riuscito. Credo che uno dei miei pregi sia il fatto che, ogni piazza in cui sono andato, mi sono fatto volere bene sia dalla società che dalla piazza. Infatti, sono sempre rimasto per più stagioni. Le partite determinanti? In C sono stati determinanti sia l'andata che il ritorno con la Nocerina. Mentre, in B direi la partita con il Pescara. Con quella vittoria arrivata nei minuti finali con un gol di Scozzarella, abbiamo ritrovato la fiducia di cui avevamo bisogno. Infatti, nelle partite successive eravamo riusciti a portare a casa il bottino pieno. Poi, la passione per il calcio al Sud è stratosferica. Se si sta facendo bene, sembra di giocare in Serie A.»

Infine, abbiamo analizzato alcuni suoi compagni di squadra, che qualche anno dopo sono non solo riusciti a conquistare la Serie A, ma anche un posto in Nazionale. «L'exploit di Biraghi e di Zazza? Si vedeva che entrambi avevano un grande talento e che avevano solo bisogno di tempo per tirarlo fuori. Poi, come sapete, nel calcio, così come nella vita, è necessaria anche un po' di fortuna. Pavoletti era succube di Giorgio Corona. Infatti, la sua fortuna è arrivata quando ha deciso di andare a Sassuolo. Con Mister Di Francesco ha avuto l'exploit, che meritava di avere. Come dicevo, qui viveva all'ombra di Re Giorgio. Ogni volta che entrava in campo, veniva preso di mira. Se non sei forte di carattere, non riesci a mostrare quali sono le tue qualità. Discorso differente invece per Sau, che aveva fatto già due stagioni molto importanti.»

Video
play button

Juve Stabia - La soddisfazione di mister Padalino per i 3 punti di Bisceglie

Le parole del tecnico delle vespe al termine del match che hanno regalato 3 punti importanti ai gialloblù.

27/02/2021
share
play button

Pompei - Reperto straordinario emerso integro dallo scavo di Civita Giuliana

27/02/2021
share
play button

Campania - Covid, De Luca: «Situazione grave, chiudiamo le scuole»

26/02/2021
share
play button

Juve Stabia - Padalino carica l'ambiente, a Bisceglie per i 3 punti

26/02/2021
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici