lunedì 12 novembre 2018 - Aggiornato alle 19:52
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Juve Stabia

Juve Stabia - Il tempo scorre, il futuro gialloblù resta tutto da decifrare

Le scadenze sono sempre più impellenti e Manniello resta l'unica speranza all'orizzonte

pavidas

Il tempo scorre veloce, il destino della Juve Stabia sarà svelato tra poco più di sette giorni. Non vi saranno ulteriori proroghe, il prossimo 19 luglio la Covisoc si esprimerà definitivamente sugli organici della serie C 2018/19 tagliando i rami ritenuti secchi. Sino ad allora si potrà sperare nel ricorso che, qualora non dovesse essere depositata nelle prossime ore la fideiussione da 350mila euro, potrà esser presentato dopo la prima analisi delle domande attesa nella giornata di lunedì. In terza serie, come è noto, la Juve Stabia è in buona compagnia dato che tra le società a rischio vi è persino quella Reggiana avversaria delle ultime due edizioni dei playoff. Attesa senza fine in Emilia, dove la situazione è però assai più critica dato che i Piazza non hanno corrisposto gli ultimi stipendi e hanno versato solo una parte dei 60mila euro previsti, come in Campania, dove per ora non hanno trovato riscontro i rumors, per altro smentiti dallo stesso patron Manniello, che lo volevano pronto all'ennesimo sacrificio in nome del calcio stabiese. Da par suo, fideiussione a parte, l'ex braccio destro di Franco Giglio, trovatosi a sua a volta a salvare la Juve Stabia già nel 2008, è alla costante ricerca di imprenditori pronti a dare un futuro a lungo termine alle vespe e non dei classici carneadi che, stufi del giocattolo, possano portarle al disfacimento da un momento all'altro.


In tal senso l'attuale massimo dirigente gialloblù ha versato tutti gli emolumenti ai tesserati sino al 30 giugno, così da evitare penalizzazioni ulteriori rispetto al punticino che sarà cosa certa quando la Covisoc si pronuncerà sulla prima bocciatura. Sin qui le tante trattative abbozzate non hanno trovato seguito gettando la tifoseria in uno sconforto che neanche l'incontro con il sindaco Cimmino è servito a spazzar via. Difficile al momento fare previsioni, anche se non appare da escludere l'ipotesi che il patron Manniello getti il cuore oltre l'ostacolo provvedendo poi ad una ennesima rifondazione totale della rosa che rinuncerebbe ovviamente ai vari Branduani, Marzorati, Paponi, Canotto e, soprattutto, Mastalli, calciatore quest'ultimo che potrebbe portare nelle casse societarie circa 700mila euro consentendo di ripianare almeno in parte il debito con le banche, mentre quello con l'erario è stato lo scorso anno raitezzato in dieci anni. “Ci vuole passione con te, e un briciolo di follia” canta Ramazzotti, “Ci vuole passione con la Juve Stabia” replicano i tifosi gialloblù. Perchè, d'altronde, più bella cosa non c'è.



mercoledì 11 luglio 2018 - 19:09 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Juve Stabia


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese