martedì 17 ottobre 2017 - Aggiornato alle 18:27
adraporte
StabiaChannel.it
adra
Juve Stabia

Juve Stabia - Errori della terna arbitrale o difficoltà tattiche?

I gialloblù falliscono la remuntada con il Lecce, subendo la terza sconfitta stagionale. Determinanti alcune decisioni del guardalinee, che hanno lasciato molte perplessità sulla bocca di tutti.

pavidas

La Juve Stabia gioca con cuore e grinta, ma non è bastato per evitare la sconfitta. Il Lecce di Liverani espugna il Pinto di Caserta per 3 reti a 2. A segno Caturano con una doppietta e Di Piazza nel primo tempo. Non sono stati sufficienti i gol di Crialese e Paponi per cambiare le sorti del match. I salentini sono scesi in campo con determinazione e con un buon controllo della palla, bravi ad approfittare degli errori degli avversari. Pare, tuttavia, che la ramanzina dell'allenatore nello spogliatoio abbia fatto effetto: nella ripresa Crialese realizza la sua prima marcatura in maglia gialloblù con una perla dalla distanza che spiazza Perucchini. Dopo tre minuti di gioco la difesa stabiese si fa trovare completamente impreparata e subisce due pugnalate in due minuti, entrambe inflitte da Caturano. Le vespe rimangono impietrite, non riescono a dare fastidio sottoporta e provano la fortuna con tiri dalla distanza. Per quanto possano aver influito in alcuni casi le decisioni della terna arbitrale sull'incontro, la retroguardia delle vespe ha ancora molto da rivedere, nonostante al 29' del secondo tempo Paponi abbia riacceso per un quarto d’ora le speranze. In ogni caso, alcune decisioni del guardalinee hanno lasciato molte perplessità sulla bocca di tutti, decisioni che hanno condizionato il match e forse determinato l’esito finale. Non occorre fossilizzarsi sugli eventuali errori altrui, ma ripartire dai propri, se si vuole imparare e maturare calcisticamente.


Si è vista una squadra con poche idee e continue insicurezze nei passaggi che però ha cambiato prospettive per rimediare alla sconfitta con il Bisceglie. La difesa ha provato timidamente a murare gli attaccanti, finendo, tuttavia, per farsi sovrastare, colpevole anche Morero per le disattenzioni fatali sui due attaccanti salentini. I gialloblù hanno dato prova di carattere nei minuti finali, sfiorando più volte il pareggio. Il campo ha parlato e il pubblico idem: a fine partita sono arrivati gli applausi dei tifosi per quella che nel finale si è rivelata una sfida sofferta e combattuta al di là del risultato. Ci sono ugualmente stati dei miglioramenti e la Juve Stabia ha semplicemente fallito la remuntada. Non dimentichiamo che di fronte ai gialloblù c’era il Lecce, attualmente primo della classe. Non cambia molto in classifica, ma le prossime due sfide esterne potrebbe essere determinanti. Archiviata la sconfitta con i giallorossi, gli undici di Caserta attraccheranno in terra siciliana, dove ad attenderli per la nona giornata ci saranno la Sicula Leonzio, reduce dalla partita persa per 2 a 1 contro la Virtus Francavilla, e l’Akragas. Due trasferte consecutive, entrambe in Sicilia nelle quali la Juve Stabia sarà costretta a far punti.

video Juve Stabia - Otto punti in 7 gare. Per i tifosi il problema è il Menti


martedì 10 ottobre 2017 - 06:54 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO