giovedì 1 ottobre 2020 - Aggiornato alle 15:13
adraporte
StabiaChannel.it
adraporte
Juve Stabia

Benevento - Juve Stabia 1-0. L'ex Sau castiga le Vespe, sanniti promossi in A


Espulso Caldirola nel primo tempo, ma i gialloblù non sfruttano al meglio la superiorità numerica. I giallorossi festeggiano con i tre punti il ritorno in massima serie.

pavidas
   (Foto DAZN)

Tanta, tanta amarezza. Nonostante la superiorità numerica, i gialloblù non riescono a sfruttare al meglio l'uomo in più e vengono puniti dall'ex Sau al 27'. Le Vespe hanno dominato nei primi 45 minuti, ma poi, dopo il gol sannita, il black out. Dopo due anni, il Benevento torna meritatamente in Serie A con sette giornate di anticipo.  

Nella notte del Vigorito, in cui le streghe si preparano a festeggiare una eventuale promozione (la seconda della storia in A), Caserta corre ai ripari nella retroguardia inserendo Elia, sulla fascia al posto dello squalificato Ricci, Vitiello sulla fascia opposta, mentre Troest e Fazio ricoprono il ruolo di difensori centrali. Il tecnico non vuole correre rischi e inserisce Calò, che fa da regista ad Mallamo e Calvano. Il tridente d'attacco è composto da Di Mariano e Canotto sulle fasce, Forte punta centrale. 

La Cronaca:

Partono bene le Vespe nei primi 10 minuti: Canotto se ne va velocissimo, punta Caldirola e calcia di destro, Montipò si distende e spedisce il pallone in corner. Il Benevento spinge, ma non riesce a trovare varchi. Al 19’ ancora i gialloblù: Calò serve un buon pallone a Canotto sulla fascia, il numero 18 prova scartare la difesa giallorossa, calcia con il sinistro, ma colpisce l’esterno della rete. Juve Stabia brava nelle ripartenze, il Benevento si trova spesso murato dalla difesa gialloblù in fase offensiva. Al 23’ l’arbitro espelle Caldirola e i sanniti rimangono già in 10 uomini. Grande chance per le Vespe. Cambia la partita tatticamente: la compagine di Caserta ci crede e vuole dare prova del proprio valore, il Benevento prova a stringersi per evitare le ripartenze degli stabiesi. Al 32’ Elia prova un cross dalla fascia, il cui rimbalzo per poco non inganna Montipò, costretto a rifugiarsi in angolo. C’è solo la Juve Stabia finora in campo: Calò bravissimo a servire i compagni in area, Elia e Canotto due corridori micidiali sulla fascia. Marinelli dopo due minuti di recupero manda le squadre negli spogliatoi: i sanniti fanno sicuramente più fatica dopo l’espulsione di Caldirola. Le Vespe potrebbero osare di più nella ripresa.

Anche i primi minuti della ripresa sono gialloblù: al 14’ Calò prova a calciare direttamente in porta da calcio d’angolo, ma invano.


 Al 20’ Moncini prova ad accendere le speranze dei sanniti con un colpo di testa, servito da Maggio. Al 27’ entra l’ex di turno Marco Sau che in pochi secondi gela i gialloblù: lancio di Schiattarella in area, Fazio non ci arriva, arriva invece Sau che salta Provedel e mette il pallone sotto la traversa. 1 a 0 per i padroni di casa che ipotecano la promozione diretta grazie al gol numero 9 in campionato dell’ex. Le Vespe hanno accusato il colpo. Al 43’ Fazio prova una conclusione ravvicinata sugli sviluppi di un corner, provvidenziale l’intervento di Montipò. Il direttore di gara concede 5 minuti di recupero. La panchina del Benevento sta già facendo festa. Al 45’ Letizia si divora il raddoppio all’altezza del dischetto. Ma non c'è più tempo, Marinelli dice che può bastare così: è festa sannita. Il Benevento castiga la Juve Stabia e torna in Serie A dopo due anni di purgatorio in cadetteria. È notte fonda in casa gialloblù: una sfida deja vou delle precedenti, nella quale le vespe hanno dominato nei primi 45 minuti, per poi cadere nei minuti rimanenti. Si complica il cammino salvezza.

Il Tabellino: 

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, Letizia, Schiattarella, Hetemaj, Del Pinto (Tuia 25’p.t.), Moncini (Sau 25’s.t.), Improta (Barba 36’s.t.), Insigne (Tello 25’s.t.). A disp.: Manfredini, Gori, Rillo, Kragl, Tello, Coda, Tuia, Basit, Gyamfi, Di Serio, Sau, Barba. All.: Filippo Inzaghi

Juve Stabia (4-3-3): Provedel, Vitiello, Troest, Fazio, Elia; Mallamo (Bifulco 14’s.t.), Calò (Melara 37’s.t.), Calvano (Addae 37’s.t.), Di Mariano (Di Gennaro 24’s.t.), Canotto (Rossi 36’s.t.), Forte. A disp.: Russo, Allievi, Melara, Rossi, Di Gennaro, Bifulco, Izco, Addae, Troest, Mastalli, Mezavilla, Della Pietra. All.: Fabio Caserta

Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli

Assistenti: Manuel Robilotta e Fabio Schirru

IV ufficiale: Mario Cascone

Ammoniti: Insigne (B), Volta (B), Tonucci (B), Elia (JS)

Espulsi: Caldirola (B) al 23’p.t.

Marcatori: Sau (B) 27’s.t.

Angoli: 4-5

Note: 45+2 primo tempo., 45+5 secondo tempo


video Juve Stabia - Caserta:«Sconfitta immeritata, Benevento poco pericoloso»


Benevento - Juve Stabia 1-0. L'ex Sau castiga le Vespe, sanniti promossi in A

lunedì 29 giugno 2020 - 23:11 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Juve Stabia

Pisa - Juve Stabia 2 a 0, le pagelle delle vespe

Juve Stabia - Ufficiale, Francesco Orlando è un giocatore delle Vespe

Juve Stabia – Padalino: «Prestazione confortante nonostante la sconfitta»

Pisa - Juve Stabia 2-0. Non basta il carattere, i nerazzurri passano il turno

Juve Stabia - Pisa: Curiosità e probabili formazioni. Vespe all'ombra della torre

Juve Stabia – Padalino: «Pronto il turnover, contro il Pisa un momento di crescita per tutti»

Juve Stabia - Mercato, affare fatto per Francesco Orlando

Juve Stabia - Ufficiale, Tonucci lascia le Vespe

Juve Stabia - Idea Pacilli in attacco, Tonucci verso il Catania



Sponsor
CIL
dg informatica adra bcp poldino auto somma somma point Rionero Caffè Futura Costruzioni srl ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna auto somma somma point Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA