Cronaca
shareCONDIVIDI

Napoli - Circum, nuovi treni in arrivo: a settembre la consegna del primo convoglio

56 nuovi treni entro il 2026. Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca: "L'obiettivo è una corsa ogni 12 minuti".

tempo di lettura: 2 min
di Annarita Ferraiuolo
24/06/2024 17:38:25

All'esterno della stazione di Napoli Porta Nolana è stato esposto un prototipo dei nuovi treni della Circumvesuviana. Il primo convoglio arriverà questo settembre e inizierà le prove tecniche di collaudo da ANSFISA (Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali). “Prevediamo che entri in servizio verso la fine del 2025 - dice Iñigo Parra, direttore generale di Stadler - dipenderà molto da come procederà l'iter per l'omologazione." Nello specifico, è attesa la consegna di tre treni al mese per un totale di 56 treni entro la fine del 2026. "L'obiettivo è arrivare a garantire corse della Circumvesuviana ogni 12 minuti", rivela il presidente della Regione, Vincenzo De Luca. Ricordiamo che la gara per i nuovi treni fu annunciata nel 2019 ma, alcuni fattori come le conseguenze della pandemia, della guerra in Ucraina, dell'assenza di materie prime, oltre ai ricorsi amministrativi, ne hanno causato il ritardo. "La gara per i nuovi treni è partita nel 2019 - ha evidenziato De Gregorio - 18 mesi di ritardo per il contenzioso amministrativo, 24 mesi di ritardo per Covid e guerra. Quasi 4 anni persi ed ora arriva il primo treno.” Il nuovo treno permetterà di viaggiare in modo più confortevole grazie ai suoi interni spaziosi; sarà dotato di un defibrillatore e di prese USB per consentire ai passeggeri di ricaricare i propri dispositivi elettronici. Dopo 50 anni dall'inaugurazione della stazione Porta Nolana, questa mattina è stato presentato il restyling della stazione partenopea, un progetto finanziato con risorse FSC 2014/2020 per una somma di 7,5 milioni di euro. Tale intervento ha previsto per il piano atrio la realizzazione di nuove vetrate, l'organizzazione dei flussi in ingresso e in uscita per garantire l’accesso alle persone a mobilità ridotta e la costruzione di un ascensore che consentirà di raggiungere le banchine di stazione. È stata prevista anche la ristrutturazione completa del piano biglietteria esistente, il rifacimento dei rivestimenti, delle pavimentazioni, degli impianti elettrici, idrici e meccanici, l'eliminazione del controsoffitto e l'introduzione di nuovi elementi di arredo. Inoltre, al momento è in corso la firma per il contratto per la costruzione della nuova copertura della trincea ferroviaria tra la stazione di Porta Nolana e quella di Piazza Garibaldi. Tale intervento, finanziato con un primo lotto di 100 milioni di euro, include un collegamento pedonale e carrabile per i veicoli di emergenza. In più, presso la stazione EAV di Piazza Garibaldi, in un secondo lotto richiesto con un finanziamento di 200 milioni di euro sulla prossima programmazione, è previsto il raddoppio dei binari da quattro a otto. E non è finita qui. Fra non molto, infatti, a Piazza Garibaldi saranno eseguiti lavori di abbattimento delle barriere architettoniche e sarà installato un montascale a servizio delle banchine. Un insieme di azioni volte al recupero e alla riqualificazione urbana con un conseguente miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Video
play button

Gragnano - GdF trova 3 pistole con matricola abrasa e 23 proiettili

2 ore fa
share
play button

Castellammare - Per la Patria e per il Re, Public & Digital History. Il Vespucci

12/07/2024
share
play button

Castellammare - Festa di ringraziamento per i neo consiglieri comunali Elefante e Amato

28/06/2024
share
play button

Castellammare - Eleganza e Stile: Aperitivo Esclusivo alla Jasper Boutique con Paolo Ciavarro

19/06/2024
share
Tutti i video >
Cronaca







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici