Cronaca
shareCONDIVIDI

Campania - Primo giorno da zona arancione: folla in strada nonostante i divieti

Aumentano contagi e ricoveri mentre si attende il decollo definitivo della campagna di vaccinazione

tempo di lettura: 2 min
di Gennaro Esposito
21/02/2021 13:52:55

Primo giorno da zona arancione in Campania e a Castellammare di Stabia. Dopo la decisione del Governo di inserire la Regione nella fascia arancione a causa dell'aumento di contagi e di ricoveri in terapia intensiva, oggi i ristoranti sono stati costretti alla chiusura così come i centri commerciali. Per i cittadini è scattato l'obbligo di non lasciare il proprio Comune di residenza anche se si può comunque uscire di casa senza dover portare con sè l'autocertificazione. Nonostante ciò, si è registrata nella mattina odierna il solito traffico e alcuni assembramenti all'esterno delle attività commerciali. A Castellammare, come si ricorderà, da ieri sono entrate in vigore le misure restrittive volute dal sindaco Gaetano Cimmino che ha imposto il "lockdown" alle ore 20, due ore prima rispetto a quello nazionale (oltre alla chiusura giornaliera della villa comunale). L'obiettivo è quello di far scendere i contagi che ormai viaggiano con una media di 70 al giorno (al momento sono più di 1100 i positivi). Un problema, però, che si sta vivendo anche in altri Comuni limitrofi. In Regione Campania la situazione è in leggero peggioramento e come ha spiegato anche il Governatore Vincenzo De Luca, l'entrata in zona arancione era inevitabile a causa del "rilassamento" totale di molti cittadini. Per le prossime due settimane la Campania quindi dovrà lavorare per far rientrare i parametri regionali nel canoni previsti dall'ultimo DPCM così da poter rientrare il prima possibile quantomeno in zona gialla. Anche se nelle ultime ore il Governo sta valutando il da farsi. L'idea è quella di applicare eventuali restrizioni non più su base regionale ma su base provinciale analizzando contagi e ricoveri di determinati centri. Se così dovesse essere, la provincia di Napoli (al momento la più colpita in Campania) rischia di entrare in zona rossa. Il tutto mentre si attende il decollo definitivo della campagna di vaccinazione. Da domani dovrebbero partire la vaccinazioni degli ultraottantenni mentre è già avviata quella per il personale docente. Ma la strada è ancora lunga considerate la quantità minima di dosi che il Governo ha destinato alla Campania (dovuta soprattutto ai ritardi della case farmaceutiche). La Regione tuttavia sta tentando di incrementare i posti letti e prepararsi ad un peggioramento delle condizioni con la terza ondata che potrebbe essere devastante vista la presenza, ormai certa, di numerose varianti. La fine del tunnel è ancora lontana.

Video
play button

Juve Stabia - Padalino carica l'ambiente, a Bisceglie per i 3 punti

La conferenza stampa del tecnico delle vespe alla vigilia del match contro i pugliesi.

4 ore fa
share
play button

Passione Giallobù, XXI Puntata. Special guest Danilo Rufini

23/02/2021
share
play button

Castellammare - #Vespucci90, auguri al simbolo della Marina nel Paese e dell’Italia nel Mondo

23/02/2021
share
play button

Juve Stabia - Teramo 1 a 1 - La conferenza stampa di Padalino e Borrelli

21/02/2021
share
Tutti i video >
Cronaca







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici