Brevi
shareCONDIVIDI

Storia della Juve Stabia, l’amore della città per il calcio

tempo di lettura: 4 min
13/10/2021 12:46:53

Grazie alla grande passione di Pauzano e Romano Weiss, nell’ormai lontano 1907, ha origine l’avventura dello Stabia Sporting Club nella cittadina di Castellammare di Stabia.

Associando i colori del gonfalone ai colori sociali del Comune di Castellammare, il giallo ed il blu contraddistinguono le maglie e le bandiere del Club.

Le prime partite della squadra

Il primo risultato pienamente utile arriva in campo nello scontro con l’S.F.A. di Torre Annunziata nel febbraio del 1911, mentre si dovrà attendere il febbraio del 1914 per vedere la partita inaugurale del nuovo stadio.

Solo un paio di anni dopo, nel campionato di Terza Categoria, lo Stabia arriva ad un primo traguardo, le semifinali per l’accesso alla categoria superiore.

Alla ripresa delle attività finita la I Guerra Mondiale lo Stabia Sporting Club si ripresenta al suo pubblico dopo il passaggio al nuovo proprietario Avv. Bonifacio.

Grazie anche al sostegno ed alla passione fortissima dei propri sostenitori le partite in casa diventano ostacoli insuperabili per gli ospiti, tanto da cucire addosso allo stadio il soprannome di “caienna”.

Uno dei fautori dei successi sportivi del Club, a cui oggi è dedicato lo stadio è stato Romeo Menti, che durante la presidenza Benedetti ha condotto la squadra alla vittoria del Campionato Campano del 1945 ed a seguire, vincendo in finale sul Napoli, alla Coppa del Coni.

Uno dei momenti più belli nel palmares dello Stabia Sporting Club rimane lo spareggio giocato contro il Foggia il 17 Giugno 1951, spareggio promozione alla Serie B, in quel di Firenze.

La scarsa capienza dello stadio di Castellammare costrinse la squadra a giocare molte partite “interne” nello stadio del Napoli, perdendo parte del supporto della sua importantissima tifoseria, tredicesimo uomo in campo, portandola alla retrocessione.

Periodo nero per il Club che, dopo essere retrocessa prima in Serie D poi in Lega Pro, fallisce.

Il nome cambia

Castellamare però non rimane orfana di buon calcio poiché ad orgoglio dei tifosi locali emerge lo Juve Stabia, società che trova le sue origini appena dopo la fine dell’ultimo conflitto mondiale.

Solo nel 1972 la squadra raggiunge la meta della Serie B, con alterne fortune retrocedendo e risalendo di campionato in campionato.

L’orrenda scure del terremoto del 1980 porta l’inagibilità dello stadio cittadino e la migrazione della Juve Stabia verso altri impianti agibili fino al 1985, anno dell’inaugurazione dello stadio nuovamente dedicato a Romeo Menti.

All’avvicendarsi alla presidenza di Roberto Fiore, con risorse economiche fresche, segue la permanenza sudata nel campionato di C2 poi nel ‘92/’93 l’agognata promozione alla Serie C1.

Il periodo che va dal 1993 al 2010 è travagliato e ricco di promozioni seguite da rapide retrocessioni causate spesso da problemi economici e gestionali. La Juve Stabia rimane sempre nel cuore dei tifosi e degli scommettitori che seguono la squadra negli stadi e online sui siti di scommesse che offrono numerosi bonus per i casinò online con soldi veri.

Aria di cambiamento

Braglia, tecnico che siede in panchina dal Campionato 2010/11 dà inizio ad un nuovo corso qualificando la squadra ai play off con una finalissima al “Flaminio” che porta Castellammare in Serie B al sessantesimo anniversario dalla fondazione della sua prima società di calcio.

Si allunga la serie positiva con un ottimo campionato 2011/12 come squadra emergente.

Seguono anni in Lega Pro fino all’avvicendamento in panchina del Mister Caserta nel Campionato 2018/19 dove per la quinta volta lo Juve Stabia torna in Serie B.

Gli alti e bassi si susseguono con frequenza e nel Campionato 2019/20 ritroviamo le Vespe in Lega Pro, attese ora nel Campionato 2021/22 al riscatto grazie alla guida tecnica di Walter Novellino.

Video
play button

Castellammare - Immacolata, la notte dell'ultima stella

Le voci votive di 'Fratill e Surelle' nei vari rioni della città.

2 ore fa
share
play button

Castellammare - I Falò dell'Immacolata sull'arenile

08/12/2021
share
play button

Castellammare - L'accensione dell'albero in villa comunale

08/12/2021
share
play button

Passione Gialloblù, special guest il centrocampista della Juve Stabia Guido Davì

07/12/2021
share
Tutti i video >


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici