Brevi
shareCONDIVIDI

Il gioco d’azzardo online cresce a causa dei divieti locali

tempo di lettura: 4 min
03/09/2020 07:58:16

In molte regioni il gioco d’azzardo online e fisico è spesso sotto la lente d’ingrandimento. Dietro le analisi dei dati vi sono le preoccupazioni riguardo alla diffusione di una modalità di gioco di tipo patologico. Ma qual è la situazione del gioco in una regione che ha adottato, come molte altre una regolamentazione del gioco sul territorio? Lo scopriamo con l’analisi dei dati sul gioco in Piemonte.

Questa regione ha emanato i primi provvedimenti restrittivi sul gioco d’azzardo fisico nel maggio del 2016. Per comprendere cosa sia accaduto in seguito ai divieti, è importante fare il punto della situazione precedente a quella data. Le informazioni sono fornite dalla Asl di Torino, secondo la quale dal 2013 al 2016 vi è stata una crescita del gioco d’azzardo legale esponenziale. Nel 2013 infatti il volume di gioco legale ammontava a 494 milioni, in soli tre anni si è balzati a più di 5 miliardi di euro. E così nel mese di maggio del 2016, è stato emanato un provvedimento restrittivo sul gioco fisico, che non teneva in nessun conto il gioco d’azzardo online.

Gli effetti della legge sul gioco fisico e sul gioco d’azzardo online

Quando si valutano gli effetti delle leggi territoriali, ci si riferisce in genere esclusivamente al gioco fisico e non si valuta il gioco d’azzardo online. Dell’intero volume di gioco piemontese, le macchinette tipo slot-machine e VLT come Book of ra raccoglievano oltre il 50%. Considerando esclusivamente i giocatori problematici, la percentuale di questa tipologia di gioco nella raccolta totale superava l’80%.

Nel 2016 è entrata in vigore una norma che imponeva la riduzione dell’orario di funzionamento di queste macchinette. Dovevano restare spente almeno tre ore rispetto all’orario di apertura degli esercizi che le ospitavano. In seguito al limite temporale, è stato introdotto il limite geografico, ossia la distanza dai luoghi sensibili. Nei comuni più piccoli questa distanza è stata fissata a 300 metri, mentre sale a 500 metri nei centri più grandi. Le regole sulla distanza sono entrato in vigore a novembre del 2017, per luoghi generalisti che ospitano slot, come bar e simili. Mentre per le sale scommesse e per le sale slot questa entrerà in vigore solo il prossimo maggio.

Ma a conti fatti, quali effetti si sono riscontrati in seguito a queste restrizioni? In molti hanno paventato che con gli spostamenti del gioco si sarebbero spostati anche i giocatori. Altri hanno pronosticato un aumento del gioco d’azzardo online.

Il gioco d’azzardo online non cresce grazie ai divieti

 

Ecco i dati relativi al Piemonte. Nel 2017, in seguito alla riduzione degli orari, si è avuto un calo della raccolta del 4,1%. In altre regioni dove questi limiti non esistevano la raccolta è aumentata del 5,6%. Gli effetti di entrambe le restrizioni vedono un totale di 769 milioni in meno giocati a slot-machine e VLT tra il 2015 e 2017. In concomitanza con questa diminuzione, vi è stato un aumento di 266 milioni su altri giochi. In qualche modo si gioca di meno sui giochi con le restrizioni mentre crescono lotterie istantanee lotto e simili. Ad esempio il gioco del lotto è cresciuto in Piemonte del 5,2%, rispetto al 4,4% riscontrato nel resto d’Italia.

L’altra questione è quella che riguarda il gioco d’azzardo online. Rendere più difficile il gioco offline aumenta il gioco d’azzardo online? I dati relativi al gioco d’azzardo online in Piemonte mostrano una crescita dal 2015 al 2018, di ben il 75%. Questo dato va confrontato con il dato italiano: in Italia il gioco d’azzardo online è cresciuto nello stesso periodo dell’81%. I dati contrastano dunque il pensare comune. In Piemonte le restrizioni del gioco fisico non hanno portato a un incremento del gioco d’azzardo effettuato su i casinò online AAMS. Questa informazione ci permette anche di dedurre chi gioca online non è lo stesso giocatore che gioca offline.

 

Video
play button

Castellammare - L'ammaina bandiera del Vespucci

Il capitano:«Tornare qui sempre una grande emozione»

22/09/2021
share
play button

Castellammare - L'arrivo della nave Amerigo Vespucci

22/09/2021
share
play button

Passione Gialloblù, XXXVII puntata. Special guest Sasà Sibilli

21/09/2021
share
play button

Inclusione scolastica degli alunni con disabilità

19/09/2021
share
Tutti i video >


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici