martedì 22 settembre 2020 - Aggiornato alle 12:54
adraporte
StabiaChannel.it
adraporte
Brevi

Il dottor Rotondo risponde alle domande più frequenti sulla mastoplastica additiva


pavidas

La mastoplastica additiva, ovvero l’intervento chirurgico di aumento del seno grazie all’innesto di protesi mammarie, è una delle operazioni più richieste nell’ambito della chirurgia estetica. Sebbene ormai sia considerato un intervento di routine a tutti gli effetti, sono molti i dubbi che circondano la pratica dell’aumento del seno. A tal proposito, abbiamo interpellato il dottor Antonio Rotondo, medico chirurgo operante presso la clinica privata BodyCare di Napoli, che ha risposto alle domande più frequenti sulla mastoplastica additiva. Il dottor Rotondo, uno dei migliori specialisti in Campania per l’intervento di aumento del seno, dissiperà alcuni dubbi frequenti di chi vuole sottoporsi a questo intervento.

Ci teniamo a sottolineare che ogni operazione varia da paziente a paziente: sarà il medico operante a valutare prassi e modalità di intervento in stretto accordo con il risultato che il paziente desidera ottenere.

Come scegliere le protesi più adatte al proprio corpo? È bene affidarsi totalmente ai consigli del chirurgo?

Una delle più grandi preoccupazioni dei pazienti è il tipo di risultato che si vuole ottenere. Nella scelta delle protesi concorrono diversi fattori, come il tipo di rimodellamento desiderato o la situazione anatomica del paziente prima dell’intervento. È bene affidarsi a un medico chirurgo specialista nella disciplina e che abbia anni di comprovata esperienza alle spalle.




Dopo l’innesto delle protesi è possibile effettuare esami diagnostici?

È assolutamente possibile effettuare esami diagnostici dopo una mastoplastica additiva. Possono essere svolte senza problemi ecografie, mammografie, risonanze magnetiche e tomografie computerizzate. 

Dopo quanto tempo si può tornare a fare sport in seguito a una mastoplastica additiva?

Di norma è importante che il paziente attenda almeno tre settimane prima dell’attività sportiva. Tuttavia il recupero è soggettivo e dipende dal decorso post operatorio: sarà cura del paziente attenersi alle indicazioni e raccomandazioni del chirurgo.

Le protesi al seno impediscono l’allattamento?

La mastoplastica additiva non danneggia la ghiandola e le protesi vengono inserite dietro di essa o dietro il muscolo pettorale. Durante la gravidanza e l’allattamento i seni operati si ingrandiranno e subiranno modifiche come quelli naturali.

Per maggiori informazioni sull’intervento di chirurgia plastica di mastoplastica additiva a Napoli, raccomandiamo il dottor Antonio Rotondo e il team di specialisti della clinica BodyCare, che sapranno fornire tutte le risposte necessarie riguardo l’operazione di aumento del seno.



Il dottor Rotondo risponde alle domande più frequenti sulla mastoplastica additiva

mercoledì 9 settembre 2020 - 15:45 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Brevi

Farmacia di turno oggi: come trovare quella più vicina

Boscoreale - Convocato il consiglio comunale per giovedi’ 17 settembre alle ore 15

Il vantaggio del gioco online quando si gioca per divertirsi

Il gioco d’azzardo online cresce a causa dei divieti locali

Fra roulette, Internet e motori: il gambling non va mai in vacanza

Rimedi contro le vene varicose e capillari dilatati

Una nuova moda per i prodotti per i bambini?

Greentube pronta a sfondare nel mercato italiano

Bitcoin: controlla cos'è veramente una criptovaluta digitale



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino farmacia san carlo auto somma somma point Rionero Caffè Futura Costruzioni srl ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO