Non è escluso che le vespe decidano di attendere gennaio per tornare sul mercato qualora l'ex terzino del Milan cambiasse tattica. E il Barletta porterà a Castellammare diversi ex dal dente avvelenato

" /> Non è escluso che le vespe decidano di attendere gennaio per tornare sul mercato qualora l'ex terzino del Milan cambiasse tattica. E il Barletta porterà a Castellammare diversi ex dal dente avvelenato

" />
sabato 17 novembre 2018 - Aggiornato alle 07:47
adraporte
StabiaChannel.it
adraporte
Juve Stabia

Juve Stabia - Manca ancora un esterno al puzzle di mister Pancaro, ma il tandem Di Carmine-Ripa potrebbe rivoluzionare le strategie di Logiudice. E domani arrivano Radi e Biancolino

Non è escluso che le vespe decidano di attendere gennaio per tornare sul mercato qualora l'ex terzino del Milan cambiasse tattica. E il Barletta porterà a Castellammare diversi ex dal dente avvelenato

pavidas
   Mister Giuseppe Pancaro

In attesa del transfer di Jan Polak resta la ricerca di un esterno offensivo l'ultimo tassello da colmare nello scacchiere di mister Pancaro. Lo slovacco Cicman, inizialmente in pole per un posto tra le fila della Juve Stabia, non ha convinto pienamente la dirigenza che ne sta ancora valutando il caso dopo l'ottima prestazione offerta da Di Carmine a Caserta in coppia con Ripa. Un particolare, quest'ultimo, che potrebbe rivoluzionare le carte in tavola dato che il possibile impiego del tandem rivelatosi vincente al Pinto chiuderebbe di fatto le porte al tridente sin qui impiegato in pianta stabile dai gialloblù. Con Nicastro e Vella a sinistra e Gammone a destra, l'appuntamento con il mercato potrebbe esser anche rimandato a gennaio sperando considerando in contemporanea la possibilità di avanzare Bombagi, attualmente a centrocampo, nella linea dei tre attaccanti. Le parole di Pancaro sono in tal senso state sibilline lasciando presupporre l'intenzione di continuare, almeno in questo frangente, con l'impiego del 4-3-3 in quanto le due punte sarebbero state schierate esclusivamente in virtù della superiorità numerica maturata al Pinto.


Per non farsi cogliere impreparato dinanzi a qualsiasi evenienza, il ds Logiudice starebbe sondando il terreno in Croazia e in Francia per comprendere se tra gli svincolati vi sia qualche calciatore che possa fare al caso della Juve Stabia accettando almeno inizialmente la panchina. L'impressione è che in tal senso qualche novità possa giungere soprattutto dal torneo croato che, al di là del blasone di alcuni club, è considerato da molti una vetrina di minor spessore rispetto a quella italiana. Dalla nazione transalpina, ironia della sorte, giunse invece il centrocampista Piocelle all'epoca dello sciagurato campionato 2008/2009 concluso con la retrocessione in Seconda divisione con in rosa, tra gli altri, Radi e Biancolino, ovvero due dei simboli del Barletta che domenica torneranno al Menti da avversari. Se per il bomber giocare alle falde del Faito è ormai un'esperienza consolidata alla luce dei precedenti con Cosenza e Avellino, per il terzino si tratta di una novità dopo l'addio dell'epoca. Tra mercato e ricorsi storici la bagarre è assicurata.



sabato 20 settembre 2014 - 00:00 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Juve Stabia


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese