L'attaccante gialloblù firma la rete del vantaggio con un tocco di rapina e regala a Mezavilla un assist delizioso in occasione del tris. Buona la prova di Diop, autore del gol del raddoppio, e di Branescu. Nel prossimo turno le vespe sfideranno il Varese.

" /> L'attaccante gialloblù firma la rete del vantaggio con un tocco di rapina e regala a Mezavilla un assist delizioso in occasione del tris. Buona la prova di Diop, autore del gol del raddoppio, e di Branescu. Nel prossimo turno le vespe sfideranno il Varese.

" />
martedì 11 dicembre 2018 - Aggiornato alle 20:30
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Juve Stabia

Juve Stabia - Gubbio 3-0: Vespe show, nella notte del Menti brilla la stella di Di Carmine


L'attaccante gialloblù firma la rete del vantaggio con un tocco di rapina e regala a Mezavilla un assist delizioso in occasione del tris. Buona la prova di Diop, autore del gol del raddoppio, e di Branescu. Nel prossimo turno le vespe sfideranno il Varese.

pavidas

Esordio convincente per le vespe al "Menti" nel secondo turno della Tim Cup contro il Gubbio che pochi giorni fa aveva strapazzato il Savoia. I ragazzi di Braglia si sbarazzano degli umbri con un netto 3-0 e fanno sognare i 2800 tifosi presenti sugli spalti, che si augurano così di vivere un'altra stagione ricca di emozioni e di gioie per i colori gialloblù. Protagonista assoluto del match è Samuel Di Carmine, autore del gol che ha aperto le marcature e di un assist magnifico per Mezavilla in occasione della terza rete, ma sugli scudi ci sono anche il centrocampista carioca, il neo acquisto Diop e il portiere Branescu, protagonista di almeno due interventi prodigiosi nel primo tempo. Braglia schiera il 4-3-1-2 con Branescu fra i pali, Martinelli e Figliomeni a comporre la coppia centrale difensiva, supportati ai lati da Ghiringhelli e Zampano, e Mezavilla a fare da scudo in mediana; Doninelli funge da vertice alto del centrocampo con Ciancio e Suciu mezz'ali con licenza di allargare il gioco in fase offensiva per garantire assistenza alle due punte Di Carmine e Diop. Bucchi, invece, conferma il 4-3-3 che ha sconfitto il Savoia martedì scorso con l'insidioso tridente offensivo composto da Caccavallo, Falconieri e Sandomenico, ex talento dell'Arzanese. L'avvio di gara è di marca eugubina: le vespe sembrano contratte e il pressing alto degli umbri mette in difficoltà la retroguardia gialloblù costretta a ricorrere ad un paio di recuperi in extremis. La prima occasione però capita al 12' sulla testa di Diop, ma l'elevazione in anticipo su Pisseri da parte della punta senegalese trova l'opposizione di Briganti in salvataggio disperato a pochi centimetri dalla linea di porta. La gara vive una fase di stallo fino al 27', quando Branescu è costretto a superarsi sul colpo di testa incrociato da Caccavallo da pochi passi, un'autentica prodezza che salva il risultato nella fase più delicata del match. Braglia decide allora di abbassare Doninelli in mediana avanzando Mezaville sulla trequarti e la musica cambia. Al 34' giunge così la prima gioia stagionale per i tifosi stabiesi grazie a Di Carmine, che raccoglie in area un pallone vagante in seguito ad un tiro dal limite di Suciu e da attaccante di razza firma la rete del vantaggio, siglando il primo gol ufficiale delle vespe nell'annata in corso. La reazione del Gubbio non si fa attendere e al 37' Caccavallo colpisce la traversa con una splendida punizione da posizione defilata, sulla cui traiettoria è provvidenziale la deviazione quasi impercettibile dell'ottimo Branescu. Al 41' Diop si avventura in una dirompente azione personale e serve Mezavilla, che dal limite fa partire un bolide che si stampa sulla traversa, bissando il legno appena colpito dall'attaccante umbro. E' il preludio al raddoppio che arriva al 44' grazie ad un bel colpo di testa di Diop, che sfrutta un cross dalla destra di Ghiringhelli per anticipare un maldestro Pisseri ed infilare la sfera nell'angolino. La prima frazione si chiude con le vespe in vantaggio di due reti, un risultato forse eccessivo, prodotto dalle prodezze di Branescu e dal senso del gol delle punte gialloblù. Nella ripresa la compagine stabiese si limita a controllare il match per lunghi tratti e le emozioni giungono inizialmente soltanto dalle conclusioni di Falconieri al 14' e soprattutto di Sandomenico al 18', ma l'estroso attaccante eugubino cicca la sfera da due passi graziando Branescu in uscita. Al 24' però le vespe non perdonano: Di Carmine in semirovesciata serve in profondità Mezavilla, che con uno splendido tiro al volo scavalca Pisseri e fa esplodere il Menti siglando un gol fantastico che suggella la prima vittoria stagionale dei gialloblù e il conseguente passaggio del turno nella Tim Cup. Nel finale c'è spazio soltanto per la standing ovation dedicata ai tre marcatori e per una cavalcata del neo entrato Sowe, conclusa con un tiro alto sopra la traversa. La Juve Stabia incontrerà sabato prossimo il Varese nuovamente tra le mura amiche e si giocherà il passaggio al quarto turno contro il Parma al Tardini. Il banco di prova sarà sicuramente più ostico ma, nonostante qualche lacuna palesata dal reparto arretrato, la prestazione odierna rappresenta un bel biglietto da visita per i ragazzi di Braglia in vista della stagione che a breve entrerà nel vivo.
PRIMO TEMPO
1' Inizia ufficialmente la stagione 2013/14 per le vespe di Braglia, che si apprestano ad affrontare il terzo campionato consecutivo in B.
3' Due disimpegni errati da parte di Ghiringhelli e Martinelli fanno tremare la difesa gialloblù, ma Figliomeni sventa il pericolo anticipando Caccavallo lanciato in profondità.
6' Sugli sviluppi di un corner dalla sinistra, Caccavallo prova una conclusione ad effetto da posizione defilata che si spegne sul fondo senza impensierire Branescu.
9' Le vespe finalmente si rendono pericolose nella metà campo avversaria: Di Carmine difende palla in area e serve sui sedici metri Mezavilla, che tentenna troppo e si fa sfilare la palla, che arriva a Ciancio il quale getta al vento la sfera con un cross sbilenco dalla destra.
12' Clamorosa occasione per le vespe: Di Carmine riceve un cross dalla sinistra ma non riesce a deviare a rete la sfera in acrobazia da pochi passi; la respinta di Pisseri favorisce Ciancio che di testa prova a scavalcare il portiere umbro anticipato in uscita da Diop, il quale svetta più in alto di tutti ma colpisce debolmente favorendo il recupero miracoloso di Briganti sulla linea di porta.
15' I gialloblù appaiono volitivi ma un po' imprecisi nell'ultimo passaggio. Il Gubbio, dopo un avvio convincente, ha arretrato il baricentro in maniera piuttosto evidente.
20' L'ex Radi prova a beffare Branescu su punizione dal limite ma la mira è infelice e la sfera, deviata dalla barriera, termina in corner.
25' Il tasso tecnico espresso finora dalle due squadre è oggettivamente mediocre e le scorie del ritiro estivo si fanno sentire nelle gambe dei ventidue uomini in campo. Caccavallo, lasciato solo dalla difesa gialloblù, non riesce a controllare la sfera a due passi da Branescu, sprecando una ghiotta occasione.
27' Il Gubbio torna a spingere e Branescu deve superarsi sul colpo di testa incrociato da Sandomenico dal vertice sinistro dell'area piccola, deviando a lato la conclusione insidiosa del folletto umbro.
30' Braglia arretra Doninelli in mediana con Mezavilla in posizione di trequartista alle spalle di Di Carmine e Diop.



32' Ancora Sandomenico prova ad infilare la porta stabiese con un destro a giro, ma Branescu fa buona guardia e para centralmente.
34' VESPE IN VANTAGGIO: Di Carmine raccoglie un pallone vagante in area in seguito ad una conclusione di Suciu rimpallata dalla difesa e si avventa con rapacità sulla sfera infilando Pisseri in uscita con un destro al volo.
37' Clamorosa occasione per il Gubbio! La risposta degli umbri non si fa attendere: Radi colpisce la traversa su punizione dal limite in prossimità del vertice destro dell'area. Ancora una volta Branescu è provvidenziale nel deviare la palla sul legno.
40' Ciancio su punizione dalla destra crossa per Martinelli, che di testa non riesce ad inquadrare la porta difesa da Pisseri.
41' Traversa colpita da Mezavilla! Un bolide dal limite del brasiliano scheggia il legno dopo una pregevole azione personale di Diop.
42' Il match si accende: Suciu da 20 metri prova un destro che si spegne di poco a lato alla sinistra di Pisseri.
44' RADDOPPIO DELLE VESPE: Diop anticipa Pisseri su cross di Ghiringhelli dalla destra e sigla il raddoppio con un colpo di testa in tuffo dal limite dell'area piccola che si infila nell'angolo basso alla sinistra dell'estremo difensore ospite.
45' Si chiude la prima frazione con le vespe in vantaggio di due reti nonostante un po' di sofferenza nelle battute iniziali. Ottima finora la prova di Di Carmine, autore anche del gol del vantaggio gialloblù.
SECONDO TEMPO
1' Riprendono le ostilità. Proteste del Gubbio nell'intervallo per un possibile tocco di mano di Diop in occasione del secondo gol, ma le immagini sembrano scagionare la punta senegalese. Ammonito Briganti.
5' Brivido per la difesa stabiese: Sandomenico prova un destro ad effetto da posizione defilata che sfiora il palo alla sinistra di Branescu.
10' Abbattista risparmia a Giuliacci un cartellino giallo sacrosanto per un intervento duro ai danni di Zampano, pronto a lanciarsi in contropiede.
13' Una percussione in area di Suciu viene fermata con le cattive da Giallombardo. Il romeno reclama il penalty ma Abbattista lascia correre. Gli estremi per l'assegnazione del calcio di rigore sembrano non esserci.
14' Falconieri difende palla in area e prova a sorprendere Branescu con un sinistro in girata che termina sull'esterno della rete.
18' Gubbio ancora pericoloso con Sandomenico, che spreca una ghiotta occasione per accorciare le distanze ciccando il tiro a due passi da Branescu su assist delizioso di Caccavallo dalla destra.
20' Primo cambio nelle fila eugubine: Bucchi inserisce Russo al posto di un lezioso Sandomenico.
21' Pisseri svirgola la sfera in uscita alta su cross dalla destra di Ghiringhelli, ma Suciu non ne approfitta, ciccando il tiro al volo da centro area a porta praticamente vuota.
23' Pisseri si ripete altre due volte, respingendo in maniera sbilenca tutti i palloni alti, ma ancora Suciu si addormenta a due passi dalla porta e spreca un'altra ghiotta occasione per arrotondare il risultato.
25' TRIS DELLE VESPE: Di Carmine imbecca Mezavilla con un destro delizioso in semirovesciata e il brasiliano confeziona il tris con uno splendido tiro al volo che scavalca Pisseri e si infila sotto la traversa. Un gol fantastico.
28' Ammonito Radi per gioco falloso ai danni di uno scatenato Di Carmine.
29' Di Carmine sfiora il poker su punizione dal limite ma la sfera finisce a lato alla sinistra di Pisseri.
31' La difesa gialloblù traballa ancora e le vespe ringraziano la scarsa mira di Briganti che, tutto solo in area, non riesce ad indirizzare la palla in rete di testa su perfetto cross dalla sinistra di Radi.
35' Diop cade male in seguito ad un cross dalla destra di Ghiringhelli e si rialza dopo qualche attimo di paura, ma Braglia si cautela e lo richiama in panchina, inserendo al suo posto Sowe.
37' Standing ovation per Di Carmine, che lascia il posto a Cellini.
39' Braglia sostituisce anche il terzo marcatore del match: fuori Mezavilla, dentro Jidayi.
41' Sowe ruba palla sulla trequarti e va al tiro dopo una corsa di trenta metri, ma la sua conclusione non inquadra lo specchio della porta e termina alta sopra la traversa.
45' 3' di recupero.
45' Cellini prova a mettersi in mostra con un destro dai venti metri termina sull'esterno della rete.
48' Il match si chiude sul risultato di 3-0 in favore delle vespe che passano il turno e sfideranno sabato prossimo il Varese. La coppia d'attacco fornisce segnali importanti in vista del campionato, ma la difesa necessita ancora di qualche ritocco.
TABELLINO
JUVE STABIA (4-3-1-2): Branescu; Ghiringhelli, Martinelli, Figliomeni, Zampano; Ciancio, Mezavilla (40' s.t. Jidayi), Suciu; Doninelli; Di Carmine (37' s.t. Cellini), Diop (35' s.t. Sowe). All. Braglia.
GUBBIO (4-3-3): Pisseri; Bartolucci, Briganti, Radi, Giallombardo; Boisfer, Giuliacci (37' s.t. Luparini), Baccolo; Caccavallo, Falconieri, Sandomenico (20' s.t. Russo). All. Bucchi.
ARBITRO: Eugenio Abbattista di Molfetta
ASSISTENTI: Simone Di Francesco di Teramo - Maurizio De Troia di Termoli
IV UOMO: Marco Serra di Torino
MARCATORI: 34' p.t. Di Carmine; 44' p.t. Diop; 24' s.t. Mezavilla
AMMONITI: Briganti, Radi (G)
CORNER: 1 - 4
NOTE: 0' rec. p.t.; 3' rec. s.t. - 2839 spettatori per un incasso di € 23.500
 
 
 


news VIDEO - Juve Stabia - Gubbio 3-0 - Le analisi di Braglia, Di Carmine e Diop

news VIDEO - Juve Stabia - Gubbio 3-0 - Le azioni da brividi ed i gol del match

domenica 11 agosto 2013 - 20.42 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Juve Stabia


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese