venerdì 28 aprile 2017 - Aggiornato alle 13:55
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Politica & Lavoro

Boscoreale - Rimodulato il programma di recupero urbano di Villa Regina

Operate scelte strategiche-operative che consentiranno di riqualificare l'area archeologica.

pavidas

E' stata approvata quest'oggi dalla Giunta Comunale la rimodulazione del progetto preliminare del Programma di Recupero Urbano (PRU) dell'ambito di Villa Regina. L'amministrazione, impegnando somme di vecchi finanziamenti regionali e del bilancio comunale, pari a circa 4.574.000 euro, ha operato una scelta politico-strategica tesa a consentire quanto prima una reale e immediata riqualificazione della zona ex 167 di Villa Regina-Piano Napoli. Nel progetto rimodulato sono stati individuati tutti quegli interventi urgenti, necessari e strategici capaci di ristabilire condizioni di elevata qualità della vita per la popolazione del quartiere, e per favorire meccanismi di implementazione dell'offerta turistica, in considerazione della rilevante presenza in quell'area degli scavi archeologici e dell'Antiquarium capace di attrarre turisti sia dall'Italia sia dall'estero.
La rimodulazione del progetto del PRU (Programma di Recupero Urbano), prevede essenzialmente:la riqualificazione di Via Gesuiti e Piazza Masseria Gesuiti, area ove insiste il Santuario della Madonna Liberatrice dai Flagelli; la riqualificazione della scuola dell'infanzia e primaria del rione Gescal; la riqualificazione delle aree adiacenti all'Antiquarium di Villa Regina; riqualificazione aree e parcheggi bus turistici area archeologica; la riqualificazione di Via Montessori con creazione di spazi verdi di aggregazione sociale. Mentre è allo studio dell'amministrazione anche una valida soluzione che possa consentire di ristrutturare il complesso sportivo del Piano Napoli, vandalizzato negli anni addietro e ora inutilizzabile.
"La giunta - ha spiegato il sindaco Gennaro Langella-, accogliendo anche l'appello di don Francesco Feola, parroco del Santuario della Beata Vergine Maria Liberatrice dai Flagelli, che, alla vigilia del suo imminente trasferimento ad altra sede, ha rivolto accorata sollecitazione all'amministrazione affinché presti una particolare attenzione al quartiere, ha dato immediate concrete risposte agli abitanti di un rione che ha avuto e sempre avrà la nostra massima attenzione.

Per quell'area -ha aggiunto il Sindaco- abbiamo operato scelte strategiche-operative che consentiranno uno sviluppo in linea con gli obiettivi di rivalutazione delle inestimabili risorse archeologiche ivi esistenti".
Soddisfatto dell'intervento deliberato dalla giunta anche l'assessore alle periferie, Francesco Faraone, che ha affermato "Il nostro impegno prosegue nella direzione di valorizzare e dare nuova dignità alle periferie e in particolare a quelle aree, come il quartiere Villa Regina, che possono consentire anche un notevole ritorno sotto l'aspetto turistico e produttivo derivante dalla presenza di inestimabili tesori, quali la Villa Rustica e l'Antiquarium, che attirano migliaia di visitatori da ogni parte del mondo".
Marialuisa Russomanno, assessore alla pubblica istruzione e cultura, ha invece sottolineato "l'importanza dell'intervento in una zona fortemente a rischio di devianza minorile che, con la ristrutturazione del plesso scolastico infanzia-priamaria Gescal, autentico baluardo di legalità, avrà ulteriore impulso attraverso una struttura rinnovata e resa maggiormente fruibile alla vasta comunità scolastica dell'area".


mercoledì 5 ottobre 2011 - 0.00 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO