StabiaChannel.it

Politica & Lavoro

Castellammare - Movimento 5 Stelle alla ricerca del candidato sindaco. Vincenzo Amato si defila, salgono le quotazioni di Alberto Cataldo

Sarà la 'graticola' a stabilire chi dovrà diventare il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle prossime amministrative, un tourbillon di domande con cui domenica 25 febbraio i partecipanti all'assemblea metteranno sotto torchio gli aspiranti candidati.

di Mauro De Riso

Vincenzo Amato dice basta. Non sarà lui il candidato del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni amministrative a Castellammare di Stabia. Dopo un primo tentativo non molto propizio e il secondo che gli ha aperto le porte per la storica prima volta dei grillini a Palazzo Farnese, Amato ha deciso di gettare la spugna dopo le polemiche emerse nel meet up del Movimento 5 Stelle in merito alla sua proposta di istituire una subcommissione per decidere il candidato sindaco pentastellato. La commissione avrebbe dovuto contenere anche consiglieri grillini di altri Comuni limitrofi, con cui Amato da tempo intrattiene rapporti di collaborazione, ragion per cui l'assemblea ha bocciato l'ipotesi dell'ex consigliere comunale stabiese, dando vita ad una vera e propria sceneggiata, al punto che Luigi Cirillo ha dichiarato che certi atteggiamenti non si vedono «neanche nei peggiori consigli comunali». E così alla fine sarà la “graticola” a stabilire chi dovrà diventare il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle prossime amministrative, un tourbillon di domande con cui domenica 25 febbraio i partecipanti all'assemblea metteranno sotto torchio gli iscritti che avranno presentato la loro candidatura per poi decidere chi tra gli aspiranti dovrà diventare il frontman del Movimento 5 Stelle alle elezioni, che probabilmente si terranno il prossimo 27 maggio.

Il favorito ora sembra essere il dentista Alberto Cataldo, che tra l'altro di recente ha anche bocciato l'idea di lanciare in prima linea Lello Vitiello nel collegio uninominale alla Camera, vedendoci lungo ben prima che scoppiasse lo scandalo relativo all'iscrizione alla massoneria. Ma domenica prossima i grillini non individueranno solo il candidato sindaco, ma anche una grossa fetta della lista, dato che gli aspiranti candidati scartati dopo la graticola hanno l'obbligo di sostenere il candidato sindaco e di far parte della lista del Movimento 5 Stelle per la corsa a Palazzo Farnese, in cui stavolta i grillini sperano di occupare la poltrona più ambita.


lunedì 19 febbraio 2018 - 12:33 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 24/06/2018