StabiaChannel.it

Cronaca

Castellammare - Addio ad Aniello Estero, una vita dedicata all'attività sindacale e all'impegno politico

Uomo di poche parole, ma di fatti concreti, Aniello Estero lascia nel sindacato un grande vuoto. Incolmabile per la sua famiglia e quanti gli hanno voluto bene.

Una vita dedicata all’attività sindacale e all’impegno politico sempre nel campo della sinistra riformista da socialista convinto qual era. È stata quella di Aniello Estero, presidente Uniat-Uil Campania, scomparso all’età di 68 anni nella serata di sabato 3 febbraio 2018 all’ospedale Monaldi di Napoli. Ha lottato fino alla fine, testimoniando anche in questa occasione il suo spirito da combattente. Nato a Torre Annunziata nella zona detta “Centrale”, in quella città ha mosso i primi passi nell’attività sindacale e politica sin da giovanissimo, negli anni Ottanta è stato assessore comunale per il Psi. Con il suo impegno ha ricoperto ruoli negli organismi di diverse aziende pubbliche e private, tra cui Iacp e Acquedotto. Stabiese d’adozione, ha vissuto per oltre 40 anni a Castellammare dove sono nati i quattro figli Vanessa, Andrea, Pierluigi e Giuliano, frutto del matrimonio con l’amata moglie Mary Amendola, e i sei nipoti Aniello, Sofia, Federico, Niccolò, Gabriele e Lorenzo Aniello. Funzionario del Psi e dirigente sindacale a vari livelli della Uil per oltre 40 anni, ha indirizzato la sua attività in particolare al settore della casa in cui ha dimostrato un’attenzione costante ai problemi concreti delle famiglie, l’impegno continuo nella difesa dei diritti dei più deboli e una sempre crescente competenza professionale.

La sua esperienza approfondita nel settore è stata raccolta nel libro da lui curato e pubblicato nel 2015. Nell'ultimo periodo ha ricoperto gli incarichi di presidente cda Caf di Salerno, presidente Uniat Campania e di componente degli organismi politici Pd a Napoli e Castellammare. L’onestà, lo spirito di servizio e la coerenza con gli ideali cui ha ispirato l’esistenza hanno contraddistinto le sue azioni nella vita pubblica e privata. Uomo di poche parole, ma di fatti concreti, Aniello Estero lascia nel sindacato un grande vuoto. Incolmabile per la sua famiglia e quanti gli hanno voluto bene. I funerali si svolgeranno lunedì 5 febbraio alle 11.30 presso la cattedrale di Castellammare di Stabia.


lunedì 5 febbraio 2018 - 11:05 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 18/07/2018