StabiaChannel.it

Politica & Lavoro

Castellammare - Villa comunale: bagni pubblici completati, landmark in via di conclusione. Ma la rescissione non è ancora scongiurata

Completata anche la semina nelle aiuole, in cui avverrà presto la posa del prato. Per la torre-faro si attende l'autorizzazione del Genio Civile. Al valgio soluzioni per eliminare il pessimo effetto visivo dei rappezzi sull'area dei binari. Domani riunione tecnica decisiva.

di Mauro De Riso

Scaduti i termini per la ditta, è arrivato il momento delle verifiche. Stamattina il direttore dei lavori ha effettuato un sopralluogo all'interno del cantiere della villa comunale in presenza del collaudatore per comprendere quali opere siano state effettuate e quali restino ancora da compiere, relazionando poi il tutto al rup che trasmetterà le informazioni al nuovo dirigente Giovanni Miranda. Nel corso delle verifiche, il direttore dei lavori ha verificato l'effettivo completamento dei bagni pubblici, all'interno dei quali sono stati anche costruiti i tramezzi, e l'avvenuta semina nelle aiuole, in cui è prevista la posa del prato sul modello del primo tratto di villa comunale. Il landmark, intanto, è stato adornato con i pannelli esterni, mentre il lucernario è in fase di montaggio con la costruzione della sottostruttura su cui dovrà essere posizionata la “cupola” di vetro. Per quanto riguarda invece la torre-faro, il calcolo al Genio Civile è stato depositato in merito al plinto in cemento “insabbiato” e si attende l'autorizzazione dell'organo statale periferico per provvedere poi alla sanatoria con annessa sanzione e conseguente montaggio della torre.

Resta poi da trovare una soluzione per l'area dei binari, su cui sono stati apposti dei rappezzi che l'assessore all'Urbanistica Pino Rubino non esitò a definire squallidi. In tal senso, si fa largo l'ipotesi di applicare un manto uniforme che preservi esclusivamente gli storici binari, eliminando le brutture determinate dalle colate di asfalto apposte in diversi punti del percorso. Ma il vero nodo riguarderà la possibile rescissione del contratto con la ditta, non ancora scongiurata nonostante manchi poco alla conclusione dei lavori. Una riunione tecnica in programma odmani con il dl, il rup, il dirigente di settore e l'assessore Rubino servirà a fare un punto della situazione e a definire il percorso da compiere da qui in avanti, sulla scorta di un parere richiesto all'avvocato Cancelmo, che dovrebbe fornire le dritte per procedere nell'ottica dello scioglimento del contratto o della prosecuzione dei lavori fino all'avvenuta consegna dell'opera.


lunedì 2 ottobre 2017 - 16:16 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 20/10/2017