StabiaChannel.it

Politica & Lavoro

Gragnano - A.A.A., PD cercasi

I dem locali rischiano di rimanere fuori dai prossimi congressi regionale e provinciale.

di Simone Rocco

Dov’è finito il Pd gragnanese? Se lo chiedono gli ex iscritti e i simpatizzanti del partito di Renzi, che rischiano di rimanere fuori dai prossimi congressi regionale e provinciale. Il motivo? Nessun tesseramento ufficiale, nessun avviso agli elettori e cittadini. E adesso la situazione si complica, perché se non dovesse arrivare la proroga già richiesta ai vertici campani, il partito a Gragnano rischia di scomparire. A Gragnano, dopo le dimissioni di Silvana Somma, non c’è più un segretario. Doveva essere compito del comitato di reggenza organizzare il tesseramento, ma tutto ciò non è avvenuto. Un quadro davvero cupo, materializzatosi anche a causa delle guerre interne tra le varie correnti che, anche a Gragnano, hanno assestato dei colpi quasi mortali al partito.

Già alle scorse primarie, infatti, ci fu un acceso scontro tra renziani (capeggiati dalla segretaria dimissionaria Somma, attuale capogruppo consiliare di minoranza) e gli orlandiani, alcuni dei quali vicini al sindaco Paolo Cimmino. In pratica, a Gragnano il Pd sta sia in maggioranza che all’opposizione. E questo, a lungo andare, ha inasprito i rapporti tra i vari gruppi. Adesso si aspettano le decisioni che i vertici regionali prenderanno sul caso Gragnano. Il rischio, quanto mai concreto, è quello di cancellare un’esperienza e una storia politica che, nella città della pasta, ha una tradizione decennale.


martedì 26 settembre 2017 - 12:33 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 23/10/2017