StabiaChannel.it

Cronaca

Penisola Sorrentina - Valzer di parroci fra Mortora e Sant'Agnello, torna in voga lo jus patronatus

La questione riaccesa dopo l'addio di don Natale Pane e la chiamata di don Francesco Iaccarino da Mortora.

Sant'Agnello cambierà parroco, volente o nolente, con o senza l'avallo della Curia. In seguito all'improvvisa scelta di don Natale Pane di dire addio alla comunità per motivi probabilmente legati alla salute ed all'età, la parrocchia dei SS. Prisco ed Agnello rimane allo scoperto. Immediata a decisione della Curia di inviare un nuovo reggente, nominando dalla vicina Mortora (a Piano di Sorrento) l'ormai ex parroco don Francesco Iaccarino. Non allo stesso modo, però, la pensano i fedeli. Nella comunità parrocchiale la cui arciconfraternita vanta natali antichissimi come altre della zona, si mobilitano fedeli e cittadini comuni facendo appello al codice canonico della Chiesa.

Contro la decisione arbitraria di mons. Alfano, vescovo della diocesi Castellammare-Sorrento, si schierano i santanellesi. Nuovamente in voga lo jus patronatus, ovvero il potere dei fedeli di eleggere il loro parroco. Nella vicina Mortora, intanto, si vocifera della sostituzione di don Francesco con il giovane insegnante del Seminario don Rito Maresca, in passato parroco di Massa Lubrense ed originario della penisola sorrentina. Da sciogliere prima di tutto, però, il nodo Sant'Agnello.


domenica 20 agosto 2017 - 09:09 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 19/10/2017