StabiaChannel.it

Politica & Lavoro

Castellammare - Stagionali Buttol, scontro in aula. Zingone: «Anomalie mai chiarite». Balestrieri: «Nessuna nuova assunzione, ho gli elenchi»

Il question time si è rivelato un'occasione propizia per l'opposizione per tornare all'attacco sulle presunte assunzioni clientelari nella ditta che gestisce l'igiene urbana. Balestrieri: «Mi risulta che qualche consigliere di opposizione si sia recato in azienda per chiedere la riassunzione degli operai che avevano già lavorato con Ego Eco».

di Giancarlo Esposito

Torna di moda la vicenda dell'assunzione degli 11 lavoratori stagionali durante il periodo estivo all'interno della Buttol, ditta che gestirà il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti fino al prossimo 1 febbraio, quando subentrerà l'Ati AM Tecnology-Igiene Urbana, che ha vinto la gara europea per l'appalto quinquennale e si insedierà dunque nel cantiere.

Il question time si è rivelato un'occasione propizia per l'opposizione per tornare all'attacco sulla presunta parentopoli che, secondo il parere dei consiglieri di minoranza, avrebbe caratterizzato le assunzioni. A prendere la parola è stato il consigliere del gruppo Per Castellammare Alessandro Zingone, che ha puntato il dito contro il sindaco Antonio Pannullo e l'assessore all'Ambiente Francesco Balestrieri.

«La segretaria comunale ha lasciato alcuni incarichi per aver subito pressioni da parte di un consigliere comunale - ha affermato Zingone -. Balestrieri sarebbe coinvolto nell'assunzione di un suo parente all'interno della Buttol e il sindaco avrebbe dovuto fare chiarezza sulle presunte assunzioni clientelari, ma tutto ciò non ha trovato riscontro. La Buttol continua a gestire il servizio senza ribassi e riceve anche affidamenti straordinari per decine di migliaia di euro, serve chiarezza».

«Non c'è stata alcuna pressione da parte della maggioranza sulle assunzioni - ha risposto il sindaco -.

Non c'entriamo nulla e abbiamo anche il dovere di ringraziare la segretaria generale che si assunse la responsabilità di acquisire alcune mansioni perché mancavano i dirigenti».

Ben più piccata la replica dell'assessore Balestrieri: «Mi risulta che qualche consigliere di opposizione si sia recato in azienda per chiedere la riassunzione degli operai che avevano già lavorato con Ego Eco - ha sottolineato Balestrieri -. Ho gli elenchi davanti a me e posso confermare a scanso di equivoci che la Buttol non ha effettuato neppure un'assunzione dal momento del suo insediamento a Castellammare. La lista infatti varia soltanto in ragione di sentenze del tribunale del lavoro e le assunzioni degli stagionali sono iniziate prima del nostro insediamento.

E ci tengo a far presente anche un altro aspetto: la nuova ditta non includerà nuove unità e l'amministrazione non ha alcuna intenzione di partecipare alle trattative per il passaggio di cantiere. La nuova società seguirà alla lettera il capitolato e, qualora dovesse assumere operai in più, lo farà senza la copertura finanziaria dell'Ente comunale, dato che non aumenteremo il canone. Se invece per le guardie ambientali si deciderà di ampliare il personale, chiederemo una procedura di gara ad evidenza pubblica per garantire trasparenza e chiarezza».


giovedì 19 gennaio 2017 - 13:49 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 23/08/2017