StabiaChannel.it

Cronaca

La terra trema ancora nel Centro Italia. Tre scosse di terremoto in mattinata di magnitudo superiore a 5, altra scossa nel pomeriggio

L'epicentro del nuovo sciame sismico si trova tra Rieti e L'Aquila. Il terremoto è stato avvertito distintamente anche a Roma, dove alcune stazioni della Metropolitana sono state evacuate a scopo precauzionale. Non si registrano per ora feriti o vittime. La neve aggrava i disagi per i residenti nei luoghi colpiti dal sisma.

di Giancarlo Esposito

La terra torna a tremare nel Centro Italia. Ben tre scosse di terremoto hanno riportato la paura nei luoghi già falcidiati dal sisma. La prima, di magnitudo 5.3, è stata avvertita alle ore 10.25. Alle 11.14 si è verificata un'altra scossa, di magnitudo 5.4, e poi alle 11.26 una terza scossa di 5.3, entrambe con epicentro tra Rieti e L'Aquila. Il terremoto è stato avvertito distintamente anche a Roma, dove alcune stazioni della Metropolitana sono state evacuate a scopo precauzionale. Anche numerose scuole nelle regioni interessate dal nuovo sciame sismico sono state evacuate per evitare rischi, ma al momento è difficile effettuare una stima dei danni, dato che i collegamenti viari con i luoghi più vicini all'epicentro sono perlopiù occlusi dalla neve.

Un elicottero decollato da Pescara è in volo sulla zona e al momento non risultano feriti né vittime, anche se c'è preoccupazione per tre dei 15 allevatori di Arquata del Tronto per i quali il sindaco Aleandro Petrucci stamattina aveva lanciato l'allarme. Alle 14.33 è stata registrata un'altra scossa di magnitudo 5.1. Le proibitive condizioni meteo, dunque, aggravano un'emergenza che affligge in maniera terrificante le famiglie residenti nei luoghi terremotati e la natura sembra davvero non voler dare tregua alla sofferenza che tormenta numerose realtà del Centro Italia.


mercoledì 18 gennaio 2017 - 12:12 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 24/11/2017