StabiaChannel.it

Napoli Calcio

Napoli-Pescara 3-1. Tonelli fa il bis e lancia in orbita gli azzurri, Hamsik e Mertens completano l'opera

DOpo un primo tempo opaco, il Napoli si sveglia nella ripresa e chiude la pratica in due minuti grazie ai gol del difensore centrale ex Empoli e del capitano. Mertens chiude i giochi nel finale, poi Caprari sigla il gol della bandiera su rigore.

di Serrapica

Altro giro, altra corsa. Inizia il girone di ritorno del Campionato di Serie A Tim e il Napoli affronta il Pescara di mister Oddo. Ecco le formazioni ufficiali.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Tonelli, Strinic; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione di mister Sarri: Rafael, Sepe, Maggio, Maksimovic, Lasicki, Jorginho, Allan, Rog, Giaccherini, Gabbiadini, Pavoletti.
Pescara (3-4-1-2): Bizzarri; Zuparic, Coda, Crescenzi; Verre, Cristante, Memushaj, Bruno; Benali; Gilardino, Caprari. A disposizione di mister Oddo: Fiorillo, Cerri, Maloku, Delli Carri, Pettinari, Mitrita, Muric, Fornasier, Pompetti.

Inizia con la pioggia a Fuorigrotta. La prima frazione di gioco non è stata particolarmente emozionante. Il Pescara ha subito preso il pallino del gioco ed ha provato in tutti i modi di portarsi in vantaggio. Il Napoli ha subito molto questo atteggiamento, risultando in palese difficoltà. La prima vera occasione, però, è per gli azzurri al 4’ con Lorenzo Insigne che riceve una palla filtrante ma il suo tiro viene deviato e la palla termina in corner. Risponde il Pescara al 6’ con un tiro di Zuparic, ma Reina non si fa trovare impreparato. Al 9’ c’è la conclusione di Hamsik che termina di poco sulla sinistra. Al 27’ si fanno pericolosi gli ospiti con Ledian Memushaj che si porta in avanti la palla in area ma viene bloccato da un difensore partenopeo. Ci prova Caprari, per il Pescara, al 44' con un calcio di punizione ma la palla termina alta sopra la traversa.

Inizia la seconda frazione di gioco che si disputa con ritmi più alti. Gli azzurri subito trovano la rete con un calcio di punizione che trova la testa di Tonelli, il calciatore azzurro non sbaglia. Ancora Napoli in avanti. Al 48’ Callejon si trova a tu per tu con Bizzarri ma sbaglia, rimedia all’ errore Hamsik che un minuto dopo con un tiro a volo, su assist di Zielinski, va in rete e fa esplodere il san Paolo.

Il Napoli ancora in avanti. Al 55’ è protagonista Lorenzo Insigne che prova a tirare dalla distanza ma la palla termina alta. Sostituzioni, al 64’ per il Pescara esce Bruno ed entra Fornasier, per il Napoli esce Zielinski ed entra Allan. Gli ospiti ci provano al 67’ con una clamorosa occasione che avrebbe potuto riaprire la gara. Gilardino, a porta vuota, sbaglia e manda la sfera fuori. Al 69’ ci prova Insigne con un bel tiro ma l’estremo difensore biancoazzurro devia in angolo. Sostituzione per il Pescara. Esce Verre ed entra Nitrite, esce Gilardino entra Cerri. Occasionissima per il Napoli che non la sfrutta al meglio al 74’: Callejon, in area di rigore, dribla Crescenzi ma non riesce a trovare la rete, mandando la palla di poco fuori. 76’ Occasionissima per Mertens di testa ma la palla termina alta. Cambio tra le fila azzurre, esce Insigne ed entra Giaccherini. Ci prova sempre Mertens all’ 81’ ma la palla finisce di poco sulla sinistra. Il Napoli mette fine alla gara con una terza rete all’ 85’ ad opera di Mertens che, finalmente, dopo tante occasioni sprecate durante la partita va in gol. Sostituzione per il Napoli, esce Strinic ed entra Maggio. 89’ Tiro debole di Giaccherini su cross di Hysaj. 91’ Ci prova ancora Mertens ma la sua conclusione termina fuori. 93’ Calcio di rigore per il Pescara, Caprari va in rete.

Termina al San Paolo con un’altra vittoria per gli azzurri. Una partita che si è sbloccata solo nel secondo tempo. Il Pescara ha provato in tutti i modi di mettere in difficoltà i padroni di casa ma la tecnica degli uomini di Sarri ha prevalso. Gli azzurri si portano a 41 punti, gli ospiti restano a 9 punti in zona retrocessione insieme al Palermo.

Arbitro: Gavillucci. Assistenti: Marrazzo, De Meo. Addizionali: Massa, Abisso. IV Uomo: Costanzo
Ammoniti: Tonelli (N), Benali (P), Coda (P),
Angoli: 6 – 2
Recupero: 3’


Napoli - Pescara 3 a 1. Intervista al 'bomber' Tonelli

domenica 15 gennaio 2017 - 17:10 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 27/06/2017