StabiaChannel.it

Politica & Lavoro

Santa Maria la Carità - Rifiuti abbandonati dalla ditta all'opera nel cimitero, il Comune è pronto a costituirsi parte civile

Parte dell’area venne sequestrata dalla guardia di finanza di Castellammare per l’abbandono di rifiuti nella zona dove si sta realizzando il nuovo camposanto cittadino.

di Gennaro Esposito

Dopo l’abbandono dei rifiuti da parte della ditta che si sta occupando della costruzione del nuovo cimitero, il Comune di Santa Maria la Carità è pronto a costituirsi parte civile se dovesse partire un processo su quanto successo qualche settimana fa. Infatti, parte dell’area venne sequestrata dalla guardia di finanza di Castellammare per l’abbandono di rifiuti nella zona dove si sta realizzando il nuovo camposanto cittadino. La notizia arriva direttamente dai vertici del Comune sammaritano che comunque assicurano il continuo regolare dei lavori: dopotutto il 70% del muro di cinta del nuovo cimitero è stato già terminato.

Non manca molto e i cittadini potranno usufruire di un nuovo servizio. Nel frattempo, si continua ad indagare e si continuano a compiere analisi e verifiche sui rifiuti che sono stati sequestrati nell’area del cantiere: sarà compito della guardia di finanza e in particolar modo dell’Arpac determinare se questa spazzatura fosse nociva o meno. In caso positivo, potrebbe partire un processo diretto dalla Procura di Torre Annunziata durante il quale, come detto precedentemente, il Comune di Santa Maria la Carità si decreterà parte civile.


giovedì 12 gennaio 2017 - 14:23 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 24/08/2017