StabiaChannel.it

Cronaca

Castellammare - Villa romana sotto i binari della Circum

Decine di curiosi in questi giorni hanno raggiunto la zona, cercando di fotografare l'area della villa e di saperne di più.

di Tonia Afeltra

E' di qualche giorno fa la notizia del ritrovamento di una nuova villa romana a Castellammare di Stabia. La scoperta, avvenuta nei pressi del ponte san Benedetto, al confine tra Castellammare e Pompei, si è avuta nel corso dei lavori di realizzazione del doppio binario della Circumvesuviana.
La villa risalirebbe al primo secolo e sarebbe una dimora suburbana raffinata, proprio come quelle presenti nell'ager stabianus. A testimoniarlo sarebbero soprattutto gli affreschi rinvenuti in essa che si collocano affianco ad un grande reparto termale absidato, ad un forno (destinato alla produzione del pane) e agli ambienti servili.
A curare e seguire il ritrovamento di tale bene culturale, l' Ufficio Scavi di Stabiae.
Malgrado i lavori di realizzazione del tratto ferroviario, la Soprintendenza archeologica di Pompei ha deciso comunque di continuare l'esplorazione della villa e della zona ad essa circostante, sfidando anche gli ostacoli naturali che le si frappongono.

La dimora, infatti, che probabilmente si trovava a 100 metri dal mare,  con lo sprofondamento avutosi dopo il 79 a.C, si troverebbe ora sotto il livello del mare. Cosa, questa, che farebbe dell'acqua il maggiore intralcio, visto che sommerge buona parte degli ambienti.
E intanto decine di curiosi in questi giorni hanno raggiunto la zona, cercando di fotografare l'area della villa e di saperne di più.
 






domenica 16 maggio 2010 - 0.00 | © RIPRODUZIONE RISERVATA | data stampa: 12/12/2017