lunedì 17 dicembre 2018 - Aggiornato alle 18:23
dginformatica
StabiaChannel.it
dginformatica
Spazio Scuola

Ricorso concorso straordinario (e semplificato) infanzia/primaria per accedere alle future immissioni in ruolo, Nuove faq informative


pavidas

Le risposte ai quesiti, giunti in redazione, sono elaborate dai legali stabiesi aldo esposito e ciro santonicola, esperti in diritto scolastico.


1) ricorso “concorso straordinario scuola dell’infanzia/primaria”-docenti senza alcun tipo di servizio, ne’ statale ne’ paritario, in possesso del solo diploma di maturita’ magistrale conseguito entro il 2001/02 o della laurea in scienze della formazione primaria . 

IL FONDAMENTO DELL’ AZIONE GIUDIZIARIA.

Gentile Avvocato, sono un diplomato magistrale, titolo conseguito nell’anno scolastico 1998/99. Motivato da alcuni colleghi, suoi assistiti, ho deciso di intraprendere azione giudiziaria, in sede amministrativa, al fine di rivendicare la partecipazione al concorso straordinario, scuola primaria, che consente la futura immissione in ruolo, previo superamento di un colloquio orale non selettivo. Penso che tra i motivi del ricorso si possa far presente come il concorso semplificato previsto per la scuola secondaria (colloquio orale non selettivo) non prevedeva affatto il requisito del pregresso servizio statale, ma la semplice abilitazione ai fini della partecipazione. Per quale ragione hanno generato questa discriminazione nei confronti del grado infanzia/primaria?

Avv. Aldo Esposito.

Gentile Docente,

condividiamo pienamente la sua considerazione, certamente trasfusa nelle motivazioni del ricorso.

In particolare, con specifica azione giudiziaria, contesteremo l’imposizione del servizio didattico pregresso quale requisito di accesso al concorso straordinario infanzia/primaria, certamente non giustificabile da una “generica esigenza di bilancio che imporrebbe, eventualmente, tagli ed esclusioni”.

Valuteremo, inoltre, di sollevare questione di costituzionalità in merito al differente trattamento, riservato ai diversi gradi di insegnamento, nell’accesso alle procedure di reclutamento semplificate.


2) RICORSO “CONCORSO STRAORDINARIO SCUOLA DELL'INFANZIA/PRIMARIA-DOCENTI CON SERVIZIO PRESSO SCUOLE PARITARIE”.  IL FONDAMENTO DELL’ AZIONE GIUDIZIARIA.

Gentile Avvocato, sono un docente precario della primaria, in possesso del diploma di maturità magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/02.

Ho svolto, nel corso degli ultimi otto anni scolastici, tre anni di servizio specifico alle dipendenze delle scuole paritarie; tuttavia mi vedo preclusa la possibilità di partecipare al concorso straordinario a cattedra per la primaria, consistente in un colloquio orale non selettivo, in quanto riservato ai soli docenti che hanno insegnato-nel corso delle ultime otto annualità scolastiche- presso le istituzioni statali.

Quanto stabilito mi sembra assurdo!

Su quale argomento si basa il ricorso proposto dal suo studio?


Avv. Aldo Esposito.

Gentile Docente,

La L.


10 marzo 2000, n. 62 (Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all'istruzione) ha stabilito che il sistema nazionale di istruzione è costituito tanto dalle scuole statali quanto dalle scuole paritarie, ragion per cui non si comprende la motivazione dell’esclusione dal concorso di quanti, avendo svolto anche nelle scuole paritarie un servizio pubblico, sarebbero, a nostro parere, discriminati.

3) RICORSO “CONCORSO STRAORDINARIO SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA-POSTI DI SOSTEGNO”. ADESIONE POSSIBILE PER I DOCENTI CHE ABBIANO INSEGNATO AI DIVERSAMENTE ABILI SENZA SPECIALIZZAZIONE.

Gentile Avvocato, sono un docente precario della primaria. Ho letto sul sito scuolalex.it che il suo studio, in riferimento alla vertenza T.F.A. TERZO CICLO SOSTEGNO, ha ottenuto dal Consiglio di Stato, a beneficio degli insegnanti non specializzati con servizio didattico sul sostegno (anche inferiore alle tre annualità), la possibilità di entrare nel percorso specializzante, diventando docenti di sostegno a tutti gli effetti. Con questo suo precedente giudiziario, vista l’avvenuta pubblicazione del regolamento sul concorso straordinario infanzia/primaria (che consisterà in un semplice colloquio orale non selettivo) e l’imminente bando, potrei partecipare ad un ricorso che mi consenta, avendo lavorato sul sostegno primaria senza specializzazione, di entrare nella procedura straordinaria di reclutamento per il sostegno? Comprenderà bene che alle scuole i docenti specializzati sul sostegno servono come il pane, ragion per cui conseguirei una rapida immissione in ruolo…


Avv. CIRO SANTONICOLA .

Gentile docente, con azione giudiziaria mirata, domanderemo la partecipazione al concorso sostegno per quanti abbiano insegnato ai diversamente abili, senza possedere la specializzazione, nelle scuole  infanzia o primaria.



Si clicchi sotto al fine di aderire ai ricorsi e visualizzare le informazioni dettagliate:

https://scuolalex.it/ricorso-concorso-semplificato-diplomati-magistrali-e-laureati-sfp-colloquio-orale-non-selettivo/
 

Per ulteriori info e chiarimenti, si inoltri sms whatsapp al numero 3661828489.

Per la compilazione delle domande è possibile rivolgersi al “Punto Scuola Castellammare di Stabia”, consultando il sottostante link:

https://scuolalex.it/punto-scuola/
 

In particolare, tutti i martedì e giovedì, dalle ore 15:45 alle ore 19,00, presso lo studio degli avvocati stabiesi Aldo Esposito e Ciro Santonicola, esperti in diritto scolastico, alla via Amato n. 7, sarà possibile ricevere consulenza su ogni tipologia di contenzioso scuola.


domenica 25 novembre 2018 - 08:59 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Spazio Scuola


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese