martedì 23 maggio 2017 - Aggiornato alle 14:20
adraporte
StabiaChannel.it
adra
Politica & Lavoro

Lettere - Insieme per Lettere si compatta a sostegno di Nino Giordano. Sottoscritto il documento programmatico

Hanno aderito al documento il presidente del consiglio comunale Vincenzo Sorrentino, il vicepresidente della Comunità Montana Giordano, gli assessori Anna Amendola e Gennaro De Santis, il capogruppo consiliare Giuseppe Giordano, il consigliere Nunzio Cesarano, il vicesindaco Gerardo Vuolo.

pavidas

«Giunti al termine del mandato elettorale con il quale dopo oltre un ventennio i nostri concittadini ci hanno scelto per reggere le sorti della comunità, in occasione dell’avvicinarsi della nuova tornata elettorale fissata per il rinnovo della carica di Sindaco e del Consiglio Comunale, vogliamo rinnovare l’impegno assunto e confermare la nostra partecipazione attiva, costante e costruttiva, alla gestione della cosa pubblica, finalizzata al perseguimento della tutela degli interessi dell’intera collettività e non quelli personali di pochi».

Esordisce così il gruppo politico “Insieme per Lettere”, che sostiene la candidatura a sindaco del primo cittadino uscente Nino Giordano, nel documento programmatico per il rinnovo del consiglio comunale per le elezioni amministrative 2017, sottoscritto da tutti i vecchi candidati, tra assessori e consiglieri. Hanno aderito, infatti, il presidente del consiglio comunale Vincenzo Sorrentino, il vicepresidente della Comunità Montana Giordano, gli assessori Anna Amendola e Gennaro De Santis, il capogruppo consiliare Giuseppe Giordano, il consigliere Nunzio Cesarano, il vicesindaco Gerardo Vuolo. L'assessore Filippo Manzo, dal canto suo, ha ritenuto valido il documento riservandosi qualche giorno per la sottoscrizione.

«In questi anni - si legge nel documento - abbiamo profuso il massimo impegno facendoci promotori di varie iniziative, anche cercando di raccogliere le istanze dei cittadini, affrontando tutte le problematiche amministrative. E’ nostra ferma intenzione ribadire l’adesione ad un progetto politico teso a favorire la partecipazione dei cittadini alla vita democratica del paese, inserendo nella complessa macchina dell’Amministrazione Comunale persone capaci ed oneste, nel tentativo di rendere la stessa efficace e moderna, aprendola alla partecipazione dei giovani come è già accaduto con le varie progettazioni di servizi civile e garanzia giovani (messe in campo grazie alla rinuncia alle indennità da parte di noi amministratori).

La nostra volontà è quella di sostenere i valori della famiglia, la dignità dell’uomo, valorizzando le giovani risorse umane del territorio, eliminando ogni contrapposizione, ogni abuso e privilegio a garanzia soprattutto delle fasce più deboli, tanto è vero che molti risultati sono già stati ottenuti vedi centro sociale anziani, istituendo forum dei giovani, e svariate iniziative e attività nel sociale (vaucher lavoro, vari bonus a favore dei cittadini, terapie termali, sportello antiviolenza, centro per la famiglia, ecc.).

La partecipazione alla vita politica tenderà a promuovere il benessere sociale ed economico di tutti i cittadini, a sostegno di ogni iniziativa che possa far rifiorire l’attività imprenditoriale, l’artigianato, i contadini, come già fatto patrocinando corsi e giornate di incontri anche sulle varie possibilità di accesso ai finanziamenti.

L’azione amministrativa, dovrà nello stesso tempo salvaguardare l’ambiente ed il nostro unico paesaggio, il patrimonio storico archeologico e le radicate tradizioni locali, anche facendo leva e sostenendo il ruolo centrale delle istituzioni scolastiche per dar forza e vigore alla crescita dei nostri giovani.

Non dovrà essere trascurato neanche l’aspetto ludico e le attività sportive sostenendo ed incentivando anche le associazioni di volontariato che operano sul territorio, cercando di rigenerare quell’entusiasmo che ha sempre contraddistinto la nostra comunità.

Tutti noi vogliamo che la politica deve continuare ad essere chiara e comprensibile a tutti i cittadini, facendo parlare i fatti e l’impegno costante che continueremo a mettere in campo come sino ad oggi fatto.

Cercheremo di prendere solo gli impegni che potremmo mantenere ed avere un rapporto chiaro e sincero con i cittadini, facendo dell’onestà, della coerenza e della serietà baluardi invalicabili, come lo abbiamo già fatto durante questi 5 anni intensi, sacrificati, ma gratificanti dal punto di vista personale, professionale ed amministrativo.

Sicuramente è una sfida ambiziosa iniziata oltre 10 anni fa, ma che va con fermezza ribadita. Ci accingiamo ad affrontare questo nuovo esame da parte degli elettori ma siamo sicuri di poterlo vivere con entusiasmo e provare a realizzare nella misura in cui ognuno di noi farà la sua parte, nel rispetto reciproco, i nostri programmi, chiedendo ancora una volta a coloro che saranno chiamati a sostenerci, di gratificarci con il loro personale consenso.

In questi 5 anni di amministrazione siamo certi di aver profuso il massimo sforzo e di esserci impegnati per il perseguimento del bene comune, pur consapevoli che si può e si deve migliorare. Abbiamo ottenuto tanti risultati in vari settori, a cominciare dalla valorizzazione del nostro patrimonio storico culturale che riteniamo possa essere il punto di partenza per il rilancio della città, in primis realizzando e concludendo in tempi record, con caparbietà e competenza, i lavori di scavo ed adeguamento funzionale del Castello Medioevale, con un progetto innovativo, funzionale ed all’avanguardia, che ci ha consentito di ottenere un grande riconoscimento dal competente Ministro, il infatti con Decreto del 26.01.2016 il borgo castello è stato riconosciuto sito di interesse archeologico nazionale, dunque un attrattore turistico che già far risplendere il nome della nostra amata Lettere.

Basti pensare che solo con il progetto Mercatini di Natale al Castello, progetto finanziato e programmata negli ultimi due anni con la regione Campania e con la Comunità Europea, abbiamo avuto oltre 20 mila visitatori da ogni angolo della Campania ed anche da fuori regione.
I lavori eseguiti hanno inoltre consentito alla Città di Lettere ed al Castello Medioevale di rappresentare la Soprintendenza di Napoli alla Mostra Internazionale del Restauro a Ferrara lo scorso mese di Aprile 2016, senza dimenticare la ormai consolidata partecipazione alla Borsa Mediterranea del Turismo, iniziative che hanno garantito alla nostra Città di essere conosciuta con le sue bellezze e peculiarità anche oltre il confine regionale, con conseguenti ripercussioni positive anche nei settori di competenze turistico e recettizio.

Con altro finanziamento europeo abbiamo restaurato l’affresco della Madonna del Soccorso all’interno della Cattedrale del sito medioevale, nonché acceso i riflettori per la prima volta sullo stesso imponente sito archeologico con una imponente manifestazione denominata Spettri al Castello che ha fatto conoscere la nostra Città ed il Castello.

Il sito è poi venuto alla ribalta addirittura andando in visione mondiale, con ulteriore progetto finanziato dalla Comunità Europea, grazie al quale Lettere ha partecipato allo storico Festival della Canzone Napoletana, Napoli Prima e Dopo, con collegamento dal Castello e riprese della Città trasmesse sino in Australia.

Non abbiamo trascurato alcun settore, partendo dalla pubblica istruzione, realizzando un innovativo ed all’avanguardia spazio bambini e bambini per i piccoli in età non scolastica, assicurando un monitoraggio giornaliero che ci ha consentito di soddisfare ogni specifica esigenze e/o richiesta della Dirigenza scolastica e degli alunni, nonché eseguendo lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dei plessi scolastici (vedi lavori di messa in sicurezza ed adeguamento sia al Plesso Silvio Pellico che al plesso materno di Orsano).



E’ stata garantita inoltre anche la permanenza di plessi delle scuole materne grazie alla rinuncia alle indennità di carica di noi amministratori, provvedendo inoltre a ripristinare i servizi di mensa e trasporto scolastico, migliorando e potenziando il trasporto in maniera tale da coprire tutto il territorio comunale, servizi che alla data del 08.05.2012 giorno in cui ci siamo insediati risultavano sospesi per problemi finanziari.

Abbiamo fatto si che i giovani e meno giovani si riavvicinassero alla pratica sportiva come momento di aggregazione sociale, riproponendo lo storico Torneo di calcio S. Anna ma soprattutto inaugurando Le Mini Olimpiadi Città di Lettere, con grossa partecipazione anche dei genitori.
La manutenzione del patrimonio comunale, il decoro urbano, la manutenzione della rete fognaria ed acqua potabile di concerto con la Gori (ente gestore), sono stati garantiti con impegno giornaliero, nonché programmando una serie di interventi che hanno evitato il ripetersi di eventi improvvisi fronteggiati all’inizio della legislatura (vedi allagamenti, smottamenti, ecc. ecc).

Solo grazie all’attenzione e cura costante e giornaliera siamo riusciti a fronteggiare anche alcune emergenze straordinarie (vedi frana Orsano, incendio Depugliano, ecc.). Tutto ciò è stato possibile anche grazie al ruolo che il Comune di Lettere è riuscito a ritagliarsi all’interno della Comunità Montana, ricoprendo si la vice presidenza, ma non piegandosi a logiche politiche di accaparramento di poltrone o incarichi, mettendo invece in campo una attiva sinergia che ha garantito manodopera ed investimenti sul territorio, e la rivalutazione dei percorsi sentieristici.
La stessa attenzione e cura si è avuta nella gestione del civico cimitero, ove la stessa ordinaria inumazione sono state seguite con scrupolosità giornaliera, garantendo la sepoltura nella propria città a tutti i nostri cittadini, nonostante la carenza di campi di inumazione adottando provvedimenti prova tangibile di senso di responsabilità (vedi ordinanza di ampliamento campi di inumazione), realizzando inoltre lavori mai eseguiti di manutenzione agli alberi secolari, ai loculi cimiteriali, ed assegnando anche loculi invenduti da anni, il tutto solo dopo aver saldato debiti con le imprese che negli anni passati avevano realizzato lavori.

La istituzione del nucleo di protezione civile comunale con successiva approvazione del primo piano di protezione civile della città, in uno alla stipula di convenzioni con organismi di protezione civile dotati di uomini e mezzi, ci hanno garantito sicurezza in vari eventi di massa (vedi Pasqua dei giovani a Lettere, Marcia della Pace, realizzati grazie alla collaborazione dei gruppi parrocchiali), nonché competenze e mezzi adatti ad affrontare emergenze varie (neve, carenze idriche, incendi), il tutto senza gravare sul bilancio comunale in quanto i fondi sono stati stanziati con la rinuncia alle indennità di carica degli amministratori.

La imminente istituzione del Forum dei Giovani, il gruppo giovani diversamente abili, ed il consolidato funzionamento del Centro Sociale Anziani, hanno garantito una cura ed una attenzione a tutte le fasce di età della nostra città, con iniziative che hanno coinvolto la comunità intera (vedi gite e momenti religiosi, rappresentazioni teatrali).

Tutto ciò è stato possibile perchè siamo riusciti a mettere in ordine i dati del bilancio, risanando lo stesso tanto da chiudere con un saldo attivo il consuntivo 2014, partendo da una politica di riduzione della spesa ed ottimizzazione delle risorse anche umane, per finire ad una nuova definizione della struttura organica dell’ente che ci consentirà e consentire alla città, a breve, di poter fruire al meglio dei servizi ai cittadini, senza lungaggini e con trasparenza.

Ed è proprio partendo dall’esame dei dati contabili, recuperando residui di mutui giacenti sin dagli anni 80 oltre che rinunciando a indennità di carica, noi amministratori siamo riusciti a donare alla Città di Lettere, per la prima volta nella sua storia, una efficiente e moderna Sala Consiliare, la sala dove ha sede il Consiglio Comunale, la sala che rappresenta la crescita e la programmazione della città, una sala degna di tale nome che è stata intitolata alla nostra protettrice S. Anna nel maggio del 2013.

Il grande lavoro sui dati di bilancio e sulla gravosa situazione finanziaria ereditata al momento in cui ci siamo insediati, si pensi che i dipendenti per due mesi non hanno percepito stipendio, è testimoniato dal fatto che oltre a produrre un saldo attivo, la disponibilità finanziaria ci ha permesso di entrare a far parte di un ambizioso progetto di crescita per la intera collettività, ovvero il GAL Terra Protetta, gruppo di azione locale, che ha come finalità quella di generare una crescita intelligente basata su caratteri identitari e sull’integrazione di turismo e agricoltura di qualità, offrendo strumenti di partecipazione alle varie misure di finanziamento regionale ed europeo.

Con senso di responsabilità, competenza e trasparenza abbiamo affrontato problematiche “straordinarie” come ad esempio la questione “abbattimenti”, provando a non mortificare un territorio già martoriato da decenni di incuria e gestione personale della cosa pubblica. Con la approvazione del nuovo regolamento comunale in tema di Polizia Municipale ed il riassetto della pianta organica che a breve ci vedrà adottare ulteriori misure tese ad implementare l’organico, pensiamo di aver reso un servizio necessario ed importante alla città, per migliorare anche nel settore specifico della viabilità.

La stessa riorganizzazione ha interessato in primis il settore tecnico da anni sotto i riflettori ed oggetto di critiche: il riassetto è partito non senza sacrifici ed è in itinere per garantire celerità, trasparenza e equità per tutti, cittadini, tecnici, imprese. La istituzione della commissione condono rappresenta un punto di partenza per incentivare i cittadini alla evasione di pratiche di condono edilizio da anni giacenti (oltre 900 pratiche), garantendo un esame delle singole pratiche, il rispetto della cronologia, pur prendendo atto di una criticità che parte da un archivio stranamente incompleto.

Tutti noi, nel sottoscrivere il presente documento programmatico, ci impegniamo fin d’ora a far parte e ad accettare le regole del gruppo “Insieme per Lettere”, che sarà presente nella prossima tornata elettorale del 2017, mettendo a disposizione anche la personale candidatura alla carica di consigliere comunale, approvando in quanto efficace e valido l’operato della Giunta e del Consiglio, rinunciando altresì ad ogni forma di personalismo e mettendosi al servizio del gruppo».


domenica 19 marzo 2017 - 20:29 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO