domenica 23 luglio 2017 - Aggiornato alle 20:37
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Politica & Lavoro

Castellammare - Cartelle pazze Equitalia, si avvicina la scadenza e i cittadini si interrogano: pagare o lasciar correre?

Le cartelle esattoriali che risalgono a quel dato periodo avrebbero dovuto essere emesse e notificate entro un anno dalla scadenza del pagamento del tributo, il che potrebbe far propendere per l'annullamento, ma la Codacons ha spiegato che le cartelle dal 2010 in poi non sono in prescrizione.

pavidas

Le cartelle pazze di Equitalia sono ormai arrivate nelle case degli stabiesi e i cittadini si interrogano sul da farsi, in attesa di ricevere ulteriori rassicurazioni dall'Ente comunale.

La Sapna, società che gestiva il servizio di accertamento e riscossione dei tributi prima dell'approdo della Soget, nelle scorse settimane ha dato mandato ad Equitalia di provvedere all'invio delle cartelle esattoriali relative alla Tarsu 2010-11-12, un regalo di Natale tutt'altro che gradito per gli stabiesi.

L'amministrazione comunale ha deciso così di denunciare la Sapna per danno erariale alla Corte dei Conti, pretendendo in tal modo i danni per tutte le tasse che in passato non sono state pagate. Il braccio di ferro fra la Sapna e l'Ente comunale, dunque, proseguirà in tribunale e intanto è stata predisposta la riapertura dell'ufficio tributi il martedì dalle 9.30 alle 12.30 e il giovedì dalle 15.30 alle 18.30 per dare informazioni ai cittadini.

«Il metodo adottato dalla Sapna non è corretto - ha spiegato il sindaco Antonio Pannullo un mese fa ai microfoni di Stabia Channel -. Le cartelle non erano certe nel loro ammontare né nella valutazione delle somme indicate.

Vogliamo evitare che subentrino danni ulteriori all'ordinario pagamento e saremo al fianco dei cittadini in questa battaglia finalizzata a salvaguardare i loro interessi».

Ma intanto il tempo stringe e i contribuenti si pongono un quesito: pagare preventivamente l'ammontare della tassa oppure lasciar correre in attesa di novità facendo scadere i termini di pagamento? Le cartelle esattoriali che risalgono a quel dato periodo avrebbero dovuto essere emesse e notificate entro un anno dalla scadenza del pagamento del tributo, il che potrebbe far propendere per l'annullamento, ma la Codacons ha spiegato che le cartelle dal 2010 in poi non sono in prescrizione e che pertanto i termini non sono ancora scaduti.

La terza Commissione consiliare aveva preannunciato un ordine del giorno in consiglio comunale che impegnava Città Metropolitana e Comune di Castellammare di Stabia a costituire una camera di conciliazione per valutare il contenzioso tra cittadini, Equitalia e Sapna, ma tanti stabiesi brancolano ancora nel buio dopo la brutta sorpresa recapitata sotto l'albero di Natale.

news 14/12 - Castellammare - In arrivo cartelle esattoriali Tarsu, il Comune diffida la Sapna ed Equitalia

news 18/12 - Castellammare - Cartelle esattoriali Tarsu, 'non vanno pagate'

news 20/12 - Castellammare - Cartelle pazze, dalla Codacons una doccia fredda per gli stabiesi: «La Tarsu 2010 non è in prescrizione»


domenica 22 gennaio 2017 - 11:38 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA