domenica 23 luglio 2017 - Aggiornato alle 20:37
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Napoli Calcio

Napoli-Spezia 3-1, Apre Zielinski, chiudono Giaccherini e Gabbiadini: il Napoli vola ai quarti

Esordio di Pavoletti, che entra a 10 minuti dal termine al posto di Gabbiadini

pavidas
   Foto da web

Dopo il primo successo del 2017 giunto al cardiopalma contro la Sampdoria, il Napoli scende di nuovo in campo per dare l’assalto alla “Sesta”. Una sfida a sorpresa (ma non troppo) visto che per l’esordio dei partenopei agli ottavi di Coppa Italia Tim c’è lo Spezia, formazione di Serie B ed autentica rivelazione della scorsa stagione dopo aver raggiunto i quarti eliminando la Roma dopo i calci di rigore. Il cammino delle aquile è iniziato molto presto, ed è già ricco di scalpi importanti. Eliminato per 1-0 il Modena al secondo turno, la squadra guidata da Di Carlo è stata artefice di due pesanti blitz esterni contro squadre di massima serie. Al 3° turno Valentini, Okereke e Nenè guidano l’assalto al fortino Udinese, con Karnezis costretto a capitolare abbandonando così la manifestazione tricolore. È quindi il turno del Palermo (ancora allenato da De Zerbi) che dopo lo 0-0 al 120’ viene tradito nella lotteria dei calci di rigore da Balogh e Goldaniga.
La squadra partenopea, dopo aver vinto le edizioni 2012 e 2014 in finale contro Juventus e Fiorentina, si è poi dovuta arrendere in semifinale nel 2015 ed ai quarti nella scorsa edizione.
Come ormai consuetudine, la Serie B gioca durante le feste natalizie per poi usufruire di una lunga sosta fino alla metà di gennaio, per cui lo Spezia non gioca una partita ufficiale dal 28 dicembre (0-0 contro il Vicenza) . Lavori ripresi soltanto da pochi giorni, recupera Errasti e out Nenè, Okereke, Sciaudone, Signorelli e Tamas.

Parte fortissimo il Napoli, che già dopo 3 giri di lancette trova la rete del vantaggio grazie a Zielinski, che converge verso il centro e fa partire un gran destro a giro che si infila nell’angolino basso alla sinistra di Chichizola. 3° rete stagionale per il centrocampista polacco dopo quelle messe a segno contro Inter e Cagliari- Al 10’ Gabbiadini sfiora il raddoppio con una gran botta dai 30 metri, sulla quale l’estremo difensore ospite blocca in due tempi. Al 23’ i partenopei vanno vicinissimi al raddoppio: gran palla dall’out destro di Giaccherini per Insigne, che conclude disturbato da Ceccaroni trovando il palo a Chichizola battuto. Quindi su corner dalla destra di Strinic, miracolo del portiere ospite che respinge oltre la traversa una potente incornata di Zielinski. Al 28’ magia di Gabbiadini, che di tacco libera Insigne, il cui tiro a giro si perde di un soffio largo. Lo Spezia prova a reagire con Migliore dalla distanza, tiro che trova una deviazione e finisce in corner. Dopo una conclusione di Zielinski fuori misura, le aquile trovano in maniera inattesa le rete del pari: sugli sviluppi di una ripartenza, cross dalla sinistra di Migliore, respinta di Rafael e palla che termina nei radar di Piccolo: conclusione di prima intenzione che complice la deviazione di Albiol si infila alle spalle dell’estremo difensore partenopeo. Al 39’ Rafael si oppone ad un’insidiosa conclusione di Piu, mentre Maksimovic si immola su De Col. Passano pochi minuti e su una palla illuminante di Zielinski per Rog, Chichizola è attento e blocca in uscita bassa. Al 43’ conclusione debole di Giaccherini tra le braccia del portiere, mentre dopo 60 secondi grande azione corale di marca partenopea: scambio nello stretto tra Insigne e Gabbiadini, palla in mezzo per Giaccherini che manca per un centimetro l’appuntamento con il tap-in vincente.



In avvio di ripresa Rog si scontra con Migliore nel tentativo di inzuccare verso la porta un cross dalla sinistra di Strinic. Al 50’ Strinic vede un corridoio per Gabbiadini, che lascia partire un diagonale che sibila il palo alla sinistra di Chichizola. Gli ospiti si fanno vivi con De Col, che va via sulla sinistra e conclude senza però trovare lo specchio della porta. Poco dopo Gabbiadini allarga sulla sinistra per Insigne, che calcia trovando sulla propria strada i guantoni di Chichizola. Al 55’ il Napoli trova il meritato raddoppio: lancio con il goniometro di Insigne per Giaccherini e destro al volo che gonfia la rete bruciando il portiere ligure. Prima partita da titolare dopo 10 presenze a partita in corso, e primo centro all'ombra del Vesuvio per l'ex Sunderland che lancia un messaggio alla società in chiave permanenza, Soltanto due giri di lancette e la squadra di Maurizio Sarri mette in ghiaccio il match. Strepitosa azione personale di Rog che va via in slalom all’altezza del lato corto destro dell’area di rigore, cross pennellato al centro che Gabbiadini deve solo spingere nella porta sguarnita. Numeri da sogno quelli dell'attaccante bergamasco, che da quando è ormai sul piede di partenza sta segnando con una facilità disarmante: 3 reti nelle ultime 3 gare e primo calciatore azzurro ad andare a segno in tutte le competizioni. Al 67’ Rog sfiora la prima rete personale con un bolide dalla lunga distanza che si perde alto sopra la traversa. Quindi Diawara prova a cercar gloria dalla lunga distanza ma a mira è imprecisa. All’80’ arriva il momento che tutti i tifosi stavano aspettando: fuori Gabbiadini e dentro il neo-acquisto Pavoletti. Proprio l’attaccante ex Genoa ha subito una chance per bagnare con una rete il proprio esordio in maglia azzurra. Corre il minuto 88 quando un cross dalla sinistra di Giaccherini viene accomodato da Callejon per la botta da distanza ravvicinata di Pavoletti, che però non trova la porta da pochi metri.   

Il Napoli vola così ai quarti di finale dove affronterà, nuovamente tra le mura amiche, Fiorentina o Chievo.

NAPOLI – SPEZIA 3-1

Reti: 3’ pt Zielinski (N), 34’ pt Piccolo (S), 10’ st Giaccherini (N), 12’ st Gabbiadini (N)

NAPOLI (4-3-3)  Rafael; Maggio, Albiol, Maksimovic, Strinic (33’ st Hysaj); Rog, Diawara, Zielinski; Giaccherini, Gabbiadini (35’ st Pavoletti), Insigne (15’ st Callejon).
A disp: Reina, Sepe, Allan, Jorginho, Hamsik, Tonelli, Laiscki, Milanese.
All: Sarri

SPEZIA (3-4-1-2) Chichizola; Terzi, Valentini, Ceccaroni (21’ st Pulzetti); Migliore, Deiola, Maggiore, De Col; Piccolo (21’ st Granoche); Baez (28’ st Mastinu), Piu.
A disp: Pagnini, Valentini A., Errasti, Crocchianti, Datkovic, Vignali, Barbato, Galli, Cisotti.
All: Di Carlo

Arbitro: Luca Pairetto

Note: Ammoniti:Nessuno. Angoli: 4-4. Recupero: 0’ pt, 3’ st.

 


martedì 10 gennaio 2017 - 23:04 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA