giovedì 17 agosto 2017 - Aggiornato alle 11:30
adraporte
StabiaChannel.it
adra
Napoli Calcio

Napoli - Jorginho: «Il campionato è molto equilibrato: tutto può ancora succedere»

pavidas
   Foto da web

Jorginho o Diawara. Un dualismo che parte da lontano, ed una scelta tattica che attanaglia Maurizio Sarri alla vigilia di ogni partita. Regista davanti alla difesa. Ruolo di grande responsabilità, perché il metronomo di una squadra ha il compito di avviare l’azione e trovare corridoi impossibili per i comuni mortali. Spazi che gli attaccanti partenopei sanno attaccare come pochi altri al mondo. L’italo-brasiliano parte avanti nelle gerarchie, ma qualche errore di troppo in un momento in cui la condizione non è al top, (su tutti lo sciagurato assist che manda in gol Aboubakar contro il Besiktas in Champions) cambia le carte in tavola, e la freschezza del ’97 Diawara sembra dare forza ed esuberanza alla mediana partenopea. Manca però equilibrio, e ciò viene evidenziato dalle 3 reti incassate al Franchi in una gara dominata per larghissimi tratti dalla squadra di Sarri. Jorginho attende il suo momento riprendendosi immediatamente la scena: Sampdoria e Pescara da titolare con sole 2 reti incassate complessivamente,  candidandosi a partire dal primo minuto anche nel big-match di San Siro. Queste le dichiarazioni del regista azzurro rilasciate a Radio Kiss Kiss Napoli.  

MAI SEMPLICE AFFRONTARE IL MILAN. “Contro il Milan non sarà una partita semplice, perché parliamo di una squadra molto organizzata che nel proprio impianto riesce sempre a dare qualcosa in più. Dovremo essere concentrati, limitare gli errori per riuscire a batterli.


È sempre una grande emozione giocare match molto sentiti dalla piazza, in stadi belli e prestigiosi”.

CAMPIONATO MOLTO EQUILIBRATO. "La priorità è che il Napoli riesca ad esprimere il proprio calcio, poi non importa se giochi Jorginho o Diawara. È un campionato molto equilibrato dove tutte le partite vanno giocate fino all’ultimo secondo. C’è ancora tutto il girone di ritorno da giocare ed è impossibile fare previsioni. Non dobbiamo pensare alla Juve: sappiamo di essere forti, dobbiamo soltanto caricarci e guardare esclusivamente in casa nostra. Martedì sera sarà fondamentale il supporto del nostro pubblico, perché si tratta di una partita secca importantissima che vale le semifinali di una Coppa Italia a cui teniamo molto”.

EMOZIONE GRANDE INCONTRARE MARADONA. “Non ho mai visto Sarri così emozionato, e la sua storia dimostra che il lavoro paga sempre. È stato meraviglioso incontrare Maradona, poiché parliamo di un uomo che ha scritto la storia del calcio mondiale ed ha portato Napoli ai vertici sia in Italia che in Europa. Giornata indimenticabile, per cui non potevo esimermi dal chiedergli una foto, dal momento che non capita di vederlo tutti i giorni. È stato prodigo di belle parole, e ci ha caricato tantissimo per la sfida di sabato sera a San Siro contro il Milan”.


venerdì 20 gennaio 2017 - 12:36 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO