venerdì 30 ottobre 2020 - Aggiornato alle 18:57
dginformatica
StabiaChannel.it
dginformatica
Napoli Calcio

Napoli - Andrea Petagna: «Vestire questi colori è il coronamento di tanti sacrifici»


«Amo le tifoserie passionali. Qui a Napoli mi han subito chiesto un gol alla Juve»

pavidas
   Foto da Web

L ’uomo che non ti aspetti. Andrea Petagna era stato acquistato nell’ultima sessione invernale di mercato, ma lasciato alla Spal fino al termine della stagione per cercare un’eroica salvezza poi sfumata. Qualche piccola diffidenza iniziale è stata dissipata da una prestazione superba nell’ultimo test amichevole disputato al San Paolo contro il Pescara. Sarà anche calcio d’agosto, ma 1 gol e 2 assist in pochi minuti di gioco sono riusciti a far nascere i primi dubbi per Gattuso, chiamato a scegliere la formazione iniziale da schierare domenica nel lunch-match di Serie A contro il Parma. Il ballottaggio con Osimhen sarà sciolto soltanto nelle ultime ore, ma Petagna in pochissimo tempo ha già accorciato notevolmente il gap dal campione africano acquistato dal Lille. L’attaccante ex Spal si racconta in esclusiva ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli

IMPORTANTE LA COMPETIZIONE. “Voglio conquistare la fiducia dei tifosi durante le partite ufficiali, quando ci saranno i 3 punti in palio. Sono arrivato soltanto 10 giorni fa, ma mi sto già integrando bene in un gruppo fantastico. Non vedo l’ora di ripartire in vista dell’esordio in campionato. C’è sana competizione davanti per un posto da titolare, e questo è importante perché ti sprona a dare sempre più del massimo in ogni allenamento. Per me è un sogno poter giocare al fianco di Insigne e Mertens, che ho sempre ammirato in tv o sul rettangolo verde da avversari”.

PARAGONE IMPROPONIBILE CON CAVANI. “Paragone improponibile con Cavani: parliamo di un grande campione che ha segnato caterve di gol sia in maglia azzurra che in Francia tra le fila del Psg. Sono felicissimo di vestire questa maglia, che è il coronamento di un lungo percorso per raggiungere traguardi sempre più alti. Sono a disposizione del mister Gattuso, e spero di poter dare un contributo importante alla squadra segnando il maggior numero di gol possibile”.

GATTUSO UN ESEMPIO. “Ho avuto la fortuna di allenarmi con Gattuso quando indossava ancora i tacchetti ed era il mastino del centrocampo del Milan. È un autentico esempio per la sua voglia di non gettare mai la spugna.


Trasmette furore agonistico così come faceva da calciatore: sono pronto a seguirlo perché so di poter migliorare ancora tanto alle sue dipendenza”.

LA NAZIONALE RESTA UN OBIETTIVO. “C’è stata sempre un po’ di confusione sul mio ruolo. Si è parlato di punta pesante o centravanti classico d’area di rigore. In realtà riesco a dare il meglio di me quando mi abbasso per fraseggiare con i compagni. Ho migliorato le percentuali realizzative ma so di poter fare ancora meglio: la carta d’identità è dalla mia parte, e spero di aiutare la squadra anche aprendo gli spazi per gli inserimenti. L’azzurro della Nazionale è indubbiamente un obiettivo, ma passa soltanto attraverso ciò che riuscirò a fare all’ombra del Vesuvio. Se le prestazioni saranno all’altezza, la chiamata di Mancini sarà una conseguenza”.

OBIETTIVO CHAMPIONS. Posso affermare fieramente di aver meritato questa chance importante. Ormai sono 4-5 stagioni di fila che gioco titolare in Serie A, riuscendo negli ultimi 2 anni a timbrare il cartellino in ben 30 occasioni. Il Napoli mi ha voluto fortemente, il ds Giuntoli crede in me e sono pronto a mettermi in gioco alla corte di Gattuso. Siamo una grande squadra che ha l’obiettivo di tornare in Champions dalla porta principale. Quest’anno avremo l’Europa League come obiettivo da non snobbare, perché si tratta di un trofeo importante, ed abbiamo un organico sufficiente attrezzato per giocare tante competizioni in pochi giorni. Non mi pongo un obiettivo ben definito, ma soltanto fare tanti gol ed aiutare la squadra a vincere e far punti.

LA GENTE CHIEDE UN GOL ALLA JUVE. Nelle grandi squadre è normale avere concorrenza, che si rivela utile per crescere e migliorare. Mertens e Insigne stanno scrivendo la storia di questa gloriosa società, ma credo di avere tutte la carte in regola per giocarmela con tutti. Ho notato subito il calore della gente, che mi ferma per strada chiedendo di far gol, e soprattutto ai rivali storici della Juve.



Napoli - Andrea Petagna: «Vestire questi colori è il coronamento di tanti sacrifici»

venerdì 18 settembre 2020 - 02:11 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Napoli Calcio

Verso Napoli - Sassuolo: a Mariani di Aprilia la direzione del match

Real Sociedad - Napoli 0-1, Politano: «Felice per il gol. Stiamo dimostrando di essere protagonisti sia in campionato che in Europa»

Real Sociedad-Napoli 0-1. Azzurri corsari a San Sebastián: decide Politano

Verso Real Sociedad-Napoli. David Olivares: «Sarà una partita aperta tra due squadre votate all'attacco»

Benevento - Napoli 1-2, Gattuso: «Buona prestazione. Siamo stati bravi a rimontare»

Benevento-Napoli 1-2. Insigne-day al Vigorito: Lorenzo risponde a Roberto, poi Petagna completa la rimonta

Verso Benevento-Napoli. Gerardo De Ioanni: «Dopo il ko di giovedì, mi aspetto un Napoli mentalizzato a far bottino pieno»

Verso Benevento - Napoli, precedenti ed arbitraggio

Napoli-Az 0-1. Esordio amaro per gli azzurri in Europa League: De Wit regala 3 punti agli olandesi



Sponsor
CIL
dg informatica adra bcp poldino auto somma somma point Rionero Caffè Futura Costruzioni srl ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna auto somma somma point Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA