venerdì 28 aprile 2017 - Aggiornato alle 13:55
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Juve Stabia

Juve Stabia - Il girone di ritorno non spaventa il mercato, tre gialloblù nel mirino di grandi club

La prima parte del torneo ha incantato gli addetti ai lavori che hanno segnalato alle proprie formazioni di appartenenza alcune pedine di spessore in vista della prossima stagione

pavidas
   La Juve Stabia esulta

Il girone di ritorno da incubo non allontana le sirene di mercato dalla Juve Stabia. Se sino a dicembre era Mastalli il sogno di numerose formazioni cadette, oggi è soprattutto Atanasov ad esser finito nel mirino di diversi osservatori di prestigio. A dispetto del lungo stop per infortunio, il difensore bulgaro sarebbe infatti stato segnalato dagli addetti ai lavori al Chievo, al Benevento ed allo Spezia, mentre il Foggia, ormai in serie B, ha avuto modo di tastarne con mano le qualità durante questo torneo. Classe ’91, il centrale potrebbe dunque seguire le orme di Polak che lasciò le falde del Faito dopo un anno e mezzo dalle prestazioni alterne. Diverso è il discorso per Izzillo, esploso a suon di gol e inserimenti durante la gestione Fontana e favorito dall’anagrafe che avrebbe incentivato soprattutto l’interesse di Entella e Perugia, quest’ultimo club da anni attento alle sorti delle vespe tanto da vantare attualmente in rosa Di Carmine e Nicastro ed in passato Parigini. Giunto a fari spenti dall’Ischia, il 23enne si è pian piano ritagliato uno spazio fondamentale lungo la mediana rubando di fatto la maglia da titolare a Salvi e Zibert in compartecipazione con Mastalli, il che lo ha spinto in tempi brevi agli onori della cronaca anche grazie all’incredibile tiro dalla distanza rivelatosi un suo marchio di fabbrica.

E, dulcis in fundo, anche il veterano Cancellotti, alla terza stagione in gialloblù, è divenuto oggetto del desiderio di alcune società quali Spezia e Salernitana. Per tutti sarà fondamentale comprendere come finiranno i play-off e la trattativa tra il patron Manniello e la cordata rappresentata dall’agente Fifa Kraus, due fattori che getteranno di fatto le basi della Juve Stabia che sarà. E se dovesse ancora essere Lega Pro, la permanenza dei tre gioielli apparirebbe assai remota per un club che avrebbe in tal caso bisogno di monetizzare dopo gli incredibili sacrifici del mercato di gennaio. A mister Carboni il compito di blindare la squadra mantenendo alta una concentrazione già ora a corrente alternata.


giovedì 20 aprile 2017 - 09:12 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO