domenica 17 dicembre 2017 - Aggiornato alle 04:15
adraporte
StabiaChannel.it
adra
Cronaca

Torre Annunziata - Non si ferma all'alt, in auto pistola e droga

In manette il figlio di un noto boss napoletano.

pavidas

I finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli, nel quadro della costante attività svolta dal corpo nel settore della tutela della sicurezza economico - finanziaria rivolta alla prevenzione e repressione dei fenomeni illeciti, hanno tratto in arresto due cittadini dell’ hinterland napoletano i quali, a bordo di una autovettura modello Smart , hanno cercato di sottrarsi ad un controllo di polizia.

In particolare, alla vista della pattuglia delle fiamme gialle di Torre Annunziata, il conducente dell’auto invertiva il senso di marcia e si dava a precipitosa fuga per le strade adiacenti il casello autostradale di Torre Annunziata Sud. Prontamente raggiunta e fermata , i finanzieri rinvenivano nascosta sotto il sedile lato passeggero una pistola Beretta mod. “fs”, calibro 9x21, risultata perfettamente funzionante.  L’arma era pronta all’uso in quanto aveva gia’ il colpo “in canna”. Il conducente della vettura è risultato essere il figlio di un boss della criminalita’ organizzata , conosciuto come uno dei protagonisti assoluti della storia criminale di Ponticelli degli anni novanta, fedelissimo dei Sarno.


Lo stesso si trova in cella da quasi vent’anni , sottoposto al regime speciale di detenzione di cui all’art. 41 bis , per via di una condanna - definitiva - all’ergastolo. 

Complessivamente, l’operazione di servizio odierna ha permesso di sottoporre a sequestro l’autovettura su cui viaggiavano i fuggitivi, l’arma completa di caricatore e 15 cartucce, banconote per euro 445,00 , gr. 1,4 di sostanza stupefacente del tipo marijuana e 3 telefoni cellulari . I responsabili, un ventiduenne ed un venticinquenne, su disposizione della procura della repubblica presso il tribunale di Torre Annunziata , sono stati associati alla casa circondariale di Napoli Poggioreale .

Le indagini proseguono allo scopo di risalire alle attività illecite poste in essere dagli arrestati nonché alla individuazione di loro possibili complici operanti su l territorio oplontino. L’odierna attività di servizio testimonia il costante presidio esercitato dalla guardia di finanza a contrasto dei fenomeni di criminalità comune e organizzata.


Gli ultimi articoli di Cronaca

news Castellammare - Violenza nel carcere di Salerno: aggredito il boss dei Cesarano

news Gragnano - E' scontro politico per i tecnici del Nucleo di Valutazione. Il Pd: «Si tratta di parentopoli»

news Castellammare - Si accendono le luminarie in villa comunale: arriva in città la magia del Natale

news Castellammare - Slot e gioco d'azzardo: spesi oltre 32 milioni di euro in città. Presente una macchinetta ogni 6 abitanti

news Pompei - Vento forte, luminarie cadono sull'asfalto. Tragedia sfiorata in via Lepanto


giovedì 12 gennaio 2017 - 18:51 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO