domenica 23 aprile 2017 - Aggiornato alle 03:37
dginformatica
StabiaChannel.it
dg informatica
Cronaca

Sorrento - Reperti archeologici in un centro fisioterapico, denunciati i 2 titolari

Carabinieri trovano anfora e frammenti di tegole e marmi di epoca romana.

pavidas

I Carabinieri del Pronto Intervento della Compagnia di Sorrento hanno denunciato 2 persone della penisola sorrentina ritenute responsabili di ricettazione e d’impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato.
Ieri mattina i militari del Nucleo Radiomobile sono entrati a fare un controllo in un centro fisioterapeutico e riabilitativo di Sorrento e durante l’ispezione, su un terrazzino coperto pertinenza della struttura, hanno trovato una preziosa anfora di epoca romana detenuta senza la prescritta documentazione.
A quel punto gli operanti hanno perquisito accuratamente gli spazi destinati all’attività fisioterapeutica e l’attigua abitazione dei titolari, rinvenendo in un locale interrato altri reperti: (frammenti di tegole, di marmi, di intonaco e di vasellame).


Il personale della Soprintendenza di Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area Metropolitana di Napoli fatto intervenire sul posto ha ispezionato il materiale archeologico. Risale al I secolo Avanti Cristo.
Tutti i pezzi ritrovati sono stati sequestrati e catalogati. Proseguono le indagini dell’Arma di Sorrento, per individuare gli eventuali canali di riciclaggio locali, e dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale coinvolti per il vasto patrimonio investigativo specifico e la relativa imponente Banca Dati di reperti e opere d’arte trafugate.


sabato 21 gennaio 2017 - 11:52 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO