giovedì 25 maggio 2017 - Aggiornato alle 23:04
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Cronaca

Pompei - Il 2016 è l'anno dei record anche per la differenziata: superato il 60%

La raccolta rifiuti in città non aveva mai raggiunto una cifra così elevata. Il picco massimo è stata raggiunto nel 2015 con il 53%. Negli ultimi 15 anni la quota si aggirava tra i 35% i 45%.

pavidas

Record per la raccolta differenziata in questo 2016. Un’annata tutta da incorniciare non solo per il record di visitatori del sito archeologico o di incassi per le sanzioni dovute alle sanzioni del codice della strada. C’è posto, nella bacheca dei record del 2016, anche per il servizio di raccolta rifiuti in città. L’anno si chiude con poco più del 60%. Nel 2016 la quota è decollata fino a toccare anche picchi che superano il 65%. Un dato mai riscontrato negli ultimi 15 anni, in cui la quota annua si è sempre aggirata tra i 35% e i 45%. L’unico record l’anno scorso, chiuso al 53% circa. Bensì il lieve calo nei mesi estivi la raccolta dei rifiuti continua ad aggirarsi a livelli elevati. Numeri da record, quelli riscontrati dalla raccolta differenziata guidata dalla ditta preposta, New Ecology srl. Il nuovo piano di raccolta differenziata (dello scorso 2015) sta continuando a dare i suoi frutti. A dimostrarlo sono i dati ufficiali degli ultimi mesi. Il bilancio per la prima metà di questo anno 2016 è del 65,9% con un incremento di oltre il 6% in più rispetto al mese di maggio (59,34%), e di oltre il 7% rispetto all’anno scorso.

Entrando nel dettaglio è importante sottolineare l’aumento dei primi sei mesi del 2016. Grazie ad un soddisfacente +1,80% del mese di  gennaio, c’è stata un’inversione di tendenza rispetto al mese di dicembre 2015. Ma l’incremento sostanziale si è avuto a marzo con il 2,40%. Si passa, poi, agli aumenti notevoli dei mesi di aprile e maggio, fino ad arrivare a sfiorare il 60%. Per, poi, concludere con i botti: ad agosto si sfiora il 66%. I miglioramenti della raccolta differenziata nel comune della città degli scavi sono sempre più evidenti. Basta mettere a confronto, per lo più, i dati degli anni scorsi. In 6 anni un’ascesa da record. Nel 2010, infatti, la raccolta differenziata si chiuse al 37,76%. Dato rimasto, più o meno, invariato fino al 2014, quando è stato registrato il 42%, e poi arrivare al 53% del 2015. Fino a chiudersi al 60% circa dello scorso 30 dicembre.


sabato 7 gennaio 2017 - 18:19 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO