lunedì 16 gennaio 2017 - Aggiornato alle 15:57
Cronaca

Castellammare - Paura nel centro antico, auto in fiamme. Residenti in fuga, danni ad altre due vetture

L'intervento solerte dei vigili del fuoco in Calata del Gesù ha impedito che le fiamme si propagassero anche agli edifici limitrofi. Non è ancora chiara la dinamica dell'incendio, che pare sia dipeso da un corto circuito. Nessun ferito.

Attimi di paura stasera nel cuore del centro antico. In Calata del Gesù una Fiat Punto al centro della strada ha preso improvvisamente fuoco e le fiamme si sono propagate velocemente, andando a coinvolgere altre due vetture parcheggiate lì nei pressi, notevolmente danneggiate dall'incendio. Il bagliore generato dal rogo ha messo in allarme gli inquilini dei palazzi adiacenti, che si sono dati alla fuga temendo che le fiamme potessero andare a coinvolgere anche le loro case, generando in tal modo un disastro inenarrabile. I residenti hanno pertanto allertato con urgenza i vigili del fuoco, che sono intervenuti prontamente sul luogo per domare le fiamme ed eludere il rischio che il rogo potesse arrecare danni maggiori al quartiere. Non è ancora chiara la dinamica dell'incendio, ma pare che sia stato un corto circuito a scatenare un rogo che si è esteso rapidamente fino a danneggiare le altre due vetture.

Qualche testimone avrebbe visto il conducente scappare via dall'auto dopo essersi reso conto del pericolo che correva, motivo per cui la carcassa dell'auto si trovava proprio al centro del piccolo piazzale. Il panico è durato per diversi lunghi minuti, ma per fortuna l'intervento dei vigili del fuoco è stato davvero tempestivo, a dispetto delle difficoltà legate alle strettoie presenti lungo l'area interessata, e ha impedito che i danni potessero essere maggiori. In ogni caso, non si registrano feriti e lo spiacevole episodio si è concluso con un sospiro di sollievo generale.

Castellammare - Auto in fiamme nel centro antico, panico tra i residenti


martedì 10 gennaio 2017 - 21:29 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Sponsor
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO